“Condizioni preoccupanti”. Fabrizio Corona, nuova follia in ospedale. La notizia dagli avvocati: “Se lo è fatto alle vene”

Da quattro giorni Fabrizio Corona èricoverato nel reparto di psichiatria dell’ospedale Niguarda di Milano. L’ex re dei paparazzi ci era finito dopo essersi tagliato le vene a seguito della notizia che il tribunale di sorveglianza aveva deciso di riportarlo in carcere. Sulla questione era intervenuta mamma Gabriella ieri pomeriggio a ‘La vita in diretta’ con un attacco durissimo che aveva costretto Alberto Matano a intervenire.

“Continua a non mangiare e non bere e a volersi fare male. Mio figlio ha sbagliato, è vero. Però ha pagato troppo. Ora se me lo ammazzano no. Io sono disposta ad andare in carcere al suo posto”, ha detto Gabriella che poi ha aggiunto: “Da molti anni è stata dichiarata la grave malattia psichiatrica di Fabrizio tramite tantissime perizie. Lo ha stabilito poi un anno e mezzo fa il giudice di Sorveglianza, nel 2019″. E ancora: “Tutte le relazioni dicono che mio figlio non può stare in carcere per la sua malattia (bipolarismo, ndr). Questi giudici non hanno ritenuto vere le perizie di tutti i professionisti che sono molto dispiaciuti. Non lo accetto”. Continua dopo la foto


E ancora: “E mi ribellerò finché avrò vita. Fabrizio non è normale, avete idea delle cavolate che ha fatto? Questo è evidente”, ha proseguito Gabriella che ha poi tuonato: “Hanno deciso di farlo fuori, se muore lo avranno sulla coscienza i magistrati”. Parole, quest’ultime, che avevano fatto saltare sulla sedia Alberto Matano che aveva risposto a tono. Continua dopo la foto

“Noi comprendiamo il dolore di una madre ma attenzione quando diciamo che i magistrati avrebbero sulla coscienza determinate cose. Noi dobbiamo rispettare la legge, le sentenze vanno rispettate e dobbiamo ribadire questo”. “Non è vero, le sentenze ingiuste non vanno rispettate”, ha chiosato Gabriella. Oggi Fabrizio Corona è di nuovo sotto i riflettori, nel reparto di psichiatria si è reso protagonista di un nuovo atto autolesionistico. Continua dopo la foto

{loadposition intext}
A raccontare i fatti è stato un collaboratore dell’avvocato Chiesa, l’avvocato Cristina Morrone, “questa volta utilizzando una biro con cui si è colpito di nuovo alle vene delle braccia. Ha trovato Fabrizio Corona in condizioni psicofisiche debilitate e preoccupanti, decisamente peggiori ai giorni scorsi. La situazione verrà ovviamente monitorata, ma non possiamo nascondere la nostra angoscia”, si legge nella nota. Preoccupati i medici che per ora non sembrano intenzionati alle dimissioni. Nel momento in cui Corona dovesse essere dimesso, verrebbe immediatamente tradotto in un istituto penitenziario.

Ti potrebbe interessare: “Chiedo scusa per quello che ho fatto”. Fabrizio Corona e il carcere: l’accorato messaggio ai giudici. Cosa è successo