“Rideva sempre, nonostante tutto…”. Mara Venier, lacrime in diretta per l’amico scomparso

Momenti di commozione ieri a Domenica In con Mara Venier ha ricordato Rossano Rubicondi, l’ex modello e protagonista dell’Isola dei Famosi morto nei giorni scorsi a 49 anni. Le cause del decesso non sono state ancora rivelate in modo ufficiale ma Roberto Alessi, il direttore di Novella 2000, in un editoriale accorato in cui ricorda l’amico scomparso sostiene avesse un melanoma cutaneo, un tumore della pelle. “Era un uomo molto buono, un ragazzo direi, perché sembrava sempre un ragazzo”.


Racconta Roberto Alessi in un articolo. “È stato a casa mia un anno fa, aveva un cerotto su una mano, ‘Devo farmi vedere’ mi aveva detto”. “A Miami – scrive ancora– stava per aprire un ristorante, e a New York. Mi parlava che si sarebbe risposato con Ivana, non so con quale convinzione, ma era molto, molto cambiato, mi assicurano”. Un uomo solare e amante della vita è il ritratto che esce anche da Mara Venier.

mara venier

Mara Venier, il ricordo di Rossano Rubicondi

Mara Venier, sconvolta, ha speso qualche parola per l’amico deceduto. “L’avevo visto un po’ di mesi fa, siamo andati a cena insieme ed era sempre gioioso, anche con dei problemi. I problemi c’erano, i problemi ce li aveva, non di salute, o perlomeno non ha detto niente a nessuno”. Poi i ricordi sono andati avanti e la commozione in studio è aumentata.


rossano rubicondi


“Rossano Rubicondi era un mio amico, se ne è andato a 49 anni. Non ho mai conosciuto nessuno che amasse la vita più di lui. A Rossano voglio dedicare questo filmato”. Ha continuato Mara Venier. Nel filmato si vedono momenti della vita dell’ex marito di Ivana Trump, tra cui la sua partecipazione proprio a “Ballando con le Stelle” in qualità di “ballerino per una notte” nel 2018.

rossano rubicondi


Il melanoma cutaneo che avrebbe causato la morte di Rossano Rubicondi è un tumore che deriva dalla trasformazione tumorale dei melanociti, alcune delle cellule che formano la pelle. Colpisce soprattutto tra i 45 e i 50 anni. Secondo le ultime stime ci sono 7.300 nuovi casi ogni anno tra gli uomini e 6.700 tra le donne e l’incidenza è raddoppiata negli ultimi 10 anni.