“Chiudi la busta Maria”. C’è Posta per Te, tra Anna e Pasquale finisce malissimo. La ferita è troppo grande, ma il pubblico si divide

C’è Posta per Te, Maria De Filippi fa di tutto per salvare la storia tra Pasquale e Anna. Come sempre lo studio dello show people diventa platea di riflessione. Storie comuni di gente comune, che come ogni sabato non fanno che entrare nella casa degli italiani, con tutto il bagaglio di emozioni che portano con sé. Anche questa volta l’intervento di Maria avrebbe potuto dare una svolta alla decisione di una moglie tradita.

Il racconto è quello di un matrimonio naufragato in seguito alla confessione di tradimento da parte di Pasquale. L’uomo, pentito di aver lasciato la moglie, prova a recuperare il rapporto scrivendo a C’è posta per Te. L’intento è quello di avere un confronto con l’ex e provare ogni strada percorribile per riconquistare il suo cuore deluso, spogliandosi di imbarazzi e raccontando tutto di fronte alle telecamere di Maria. (Continua a leggere dopo la foto).


La storia d’amore tra Pasquale e Anna ha inizio quando i due erano ancora giovanissimi. Poi il matrimonio e il desiderio di dare alla luce un figlio, che però resta irrealizzabile. Infatti Anna non riesce a restare incinta anche dopo essersi sottoposta a una serie di controlli. Ma in Anna non c’è niente che possa impedirlo, purtroppo è Pasquale a scoprire di non poter concepire. (Continua a leggere dopo la foto).

Il risultato delle analisi non solo distrugge l’uomo, interiormente, ma lascia implodere gradualmente il matrimonio. Pasquale, sempre più distante dalla moglie, incontra sul posto di lavoro una donna, molto più giovane di lui, con la quale finisce col tradire Anna. Dunque confessa il tradimento e abbandona Anna, per poi capire di aver commesso un grosso errore solo con il passare del tempo.  Le sue parole in studio: “Sono qui per dimostrarti che per me è indispensabile stare insieme a te. Ti chiedo scusa per averti tradita e lasciata sola. Nonostante questo, eri lì a chiedermi di restare e io per la seconda volta me ne sono andato Non cerco giustificazioni ma in questo tempo trascorso lontano da te ho capito che sono un uomo a metà, a metà perché non sono riuscito a darti un figlio. (Continua a leggere dopo le foto).

“Tu mi dicevi che ti bastava stare insieme a me ma io non l’ho capito e mi sono chiuso. Voglio che questo sia un punto di partenza. Non voglio la vecchia Anna, voglio scoprire la nuova te. Riconquistarti e superare tutte le incertezze che arriveranno”. La risposta di Anna sembra non concedere altre possibilità: “Il tradimento si può perdonare. Dopo tre giorni che me l’aveva detto, volevo a tutti i costi che tornasse a casa. Ma nel mese di agosto mi sono fermata. Lui se ne è andato di nuovo da casa, all’una di notte è venuto a dirmi che non era felice. Gli voglio un gran bene. Resterà importante per sempre. Ma adesso non riesco a mettere da parte quello che è successo. Se lo amo ancora? Te lo dico ora e te l’ho detto anche a casa. Se dentro di me sentissi qualcosa, lo farei. La rabbia è passata ma non mi vedo più proiettata accanto a lui. Dentro di me è cambiato qualcosa, non lo penso proprio più. Sto bene, non sento la mancanza di nessuno”. Nonostante i tentativi di Maria, la busta resta chiusa e Anna lascia lo studio.

“Troppo, troppo dolore…”. C’è posta per te, Lorenzo Insigne scoppia a piangere. E Maria lo consola ‘così’. Poi il colpo di scena inaspettato