Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
c'è posta per te antonio figli busta chiusa

“Chiudi la busta Maria”. C’è Posta per Te, Giuseppe non perdona il padre: “Per me sei zero”

Una storia difficile, un pugno nello stomaco. A “C’è Posta per Te” Maria De Filippi ha ospitato Antonio, originario di Lioni, provincia di Avellino e padre di cinque figli. L’uomo desidera riallacciare i rapporti con i figli. Al momento infatti è in pace soltanto con una di loro, Flora. Mentre gli altri, Giuseppe, Giovanna, Tina e Renato, hanno alzato un muro nei suoi confronti. Nonostante abitino vicino a lui non ne vogliono sapere nulla di loro padre.

Ma cosa è successo? Lo ha spiegato Maria De Filippi: “Quando aveva 39 anni Antonio ha deciso di trasferirsi in Germania perché in Italia faticava a trovare lavoro e quando accadeva lo pagavano in nero”. In un primo momento l’uomo mandava dei soldi alla moglie e ai figli. Dopo tre anni però questi avrebbero voluto trasferirsi in Germania, ma Antonio a quel punto non si è fatto più trovare. E quello che i figli hanno scoperto ha di fatto distrutto la famiglia.

c'è posta per te antonio figli busta chiusa


Antonio ha spiegato che si era invaghito di un’altra donna. Riceveva da lei regali di ogni tipo e poteva permettersi una vita agiata. Così, quando i figli e la moglie volevano raggiungerlo, lui ha cambiato numero di telefono e indirizzo e non si è fatto più trovare. Quando poi si è pentito ed è tornato in Italia i figli non lo hanno perdonato. A C’è Posta per Te ad esempio Renato non ha neppure accettato l’invito. E Giuseppe ha usato toni durissimi contro il papà: “Non mi paragonare a te, tu in confronto a me sei zero”.

c'è posta per te antonio figli busta chiusa

Antonio ha cercato di farsi perdonare: “Anche se per voi sono un vigliacco, sono qui per chiedervi perdono: ho deciso di farlo davanti a tutta Italia nonostante il mio carattere chiuso” il suo accorato appello. “Sono andato in Germania nella speranza di darvi un futuro migliore ma poi ho perso la testa per una donna più grande di me”. “Mi vergogno di quello che ho fatto – ha aggiunto sofferente l’uomo – e questa cosa me la porto dentro danni”.

L’uomo ha continuato: “Sono passati tanti anni e non vorrei ne trascorressero altri. Voglio tornare a far parte della vostra vita e ve lo chiedo qui davanti a tutti e senza vergogna”. L’uomo si è detto anche dispiaciuto per non aver accompagnato all’altare Tina: “Questa cosa mi ha fatto stare male”. Ma i figli non hanno perdonato il papà. Giuseppe ha spiegato di non aver più un padre da quando è morto il nonno: “Ora abbiamo raggiunto un equilibrio. Stiamo bene e quando stiamo insieme non parlo di lui”.

Quando Antonio ha ricordato a quest’ultimo di aver abbandonato la moglie per raggiungerlo in Germania Giuseppe è esploso: “Non paragonarmi a te, vali meno di zero. A differenza tua non ho mai abbandonato mio figlio”. Niente da fare, i figli non hanno aperto la busta. E Maria ha spiegato: “Non penso che lui farà altri tentativi”.


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004