Beppe Convertini, la voce sul conduttore è sempre più forte. E lui non smentisce

Beppe Convertini continua a essere il volto più richiesto e gettonato della televisione italiana. Con il suo Linea Verde ha continuato a deliziare il pubblico italiano anche durante i duri mesi di pandemia, lasciando viaggiare tutti tra le bellezze d’Italia e riportando il resoconto di uno scenario sospeso tra la meraviglia e il surreale. Di recente il conduttore ha rilasciato qualche novità sul suo futuro in televisione.

Non solo Linea Verde, ma anche La vita in diretta Estate e C’è tempo per…, tutti programmi di grande successo che non fanno che mettere il nome di Beppe Convertini al primo posto della classifica di gradimento. Ascolti con picchi che hanno sfiorato il 22% di share, record dei record per programmazioni che non vantano di certo il ‘lusso’ di una messa in onda in prima serata.

Beppe Convertini confessione futuro televisione

Ma se finora la carriera del conduttore ha saputo restituire risultati ottimi, cosa si prospetterà per il suo futuro televisivo? Beppe Convertini non arresta la sua corsa e si dice pronto a porsi alla guida del timone di un format tutto esclusivo in pieno stile del conduttore. Si titolerà Uno Weekend, dell’estate di Rai1, con al fianco un altro volto che “sfonda lo schermo”.


Beppe Convertini confessione futuro televisione

La sua compagna di viaggio in C’è tempo per… lo affiancherà anche durante la nuova programmazione. Stiamo parlando proprio di Anna Falchi. Ma tra una voce di corridoio ancora da confermare, e altre certezze che non possono che prevedere la sua presenza, Beppe Covertini afferma soddisfatto: “Valuterò con entusiasmo tutti i nuovi progetti che mi verranno proposti, scegliendoli sempre con cuore, come ho fatto finora”.

Beppe Convertini confessione futuro televisione
Beppe Convertini confessione futuro televisione

Durante l’intervista rilasciata per il periodico Ora, il conduttore che ha toccato con mano la pandemia e le sue conseguenze, continuando a viaggiare tra le bellezze di un’Italia scossa dalla pandemia, il conduttore non poteva che muovere anche un appello importante: “Ne approfitto per lanciare un appello per i lettori: vaccinatevi e fatelo con qualsiasi vaccino che è permesso somministrare in Italia. Perché i vaccini sono tutti sicuri. Alcuni esperti, però, nelle scorse ore, hanno sconsigliato di sottoporsi ad AstraZeneca sotto i 60 anni”.