Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

“Ma basta”. Striscia la Notizia, la polemica dal pubblico: “È irrispettoso”

Striscia la Notizia Polemica

Momento delicato per Striscia la Notizia, vittima in queste ore di un attacco molto duro. Una vera e propria polemica è scoppiata nei confronti del tg satirico di Canale 5, al momento presentato dagli storici conduttore Ezio Greggio ed Enzo Iacchetti. Nonostante sia sempre molto seguito dal pubblico, incollato in milioni davanti al piccolo schermo, c’è chi ha trovato un aspetto negativo.

A riferire tutto è stato il settimanale Nuovo Tv, che ha dunque riportato integralmente cosa è stato detto nei confronti di Striscia la Notizia. La polemica è divampata in seguito a qualcosa che i telespettatori hanno notato in questo periodo. E a intervenire sulla questione è stato il giornalista Alessandro Cecchi Paone, che ha rotto il silenzio in risposta a chi aveva criticato.

Leggi anche: “Dobbiamo dire una cosa sul Grande Fratello”. Striscia la Notizia, il siparietto sul reality

Striscia la Notizia Polemica


Striscia la Notizia, scoppia la polemica sul tg satirico: il motivo

Nei confronti di Striscia la Notizia è esplosa da un momento all’altro la polemica a causa delle pubblicità, almeno stando al racconto di un lettore di Nuovo Tv, il signor Gino dalla città di Piacenza: “Sono veramente arrabbiato con Mediaset. La sera mentre guardo Striscia capita puntualmente che mettano la pubblicità all’improvviso per un minuto, mi sembra una mancanza di rispetto inaccettabile per i telespettatori, oltre che un modo per rovinare il lavoro degli inviati sempre bravissimi”.

Striscia la Notizia Polemica

Cecchi Paone ha risposto così al lettore: “Quello che non capisco è perché si arrabbi solo ora. Gli spot fissi sono una costante di Mediaset da ormai diverso tempo. Inoltre la presenza dei cosiddetti spottoni è la prova che le trasmissioni in cui vengono inseriti vanno bene”. Ma poi il giornalista e conduttore ha rivelato che non ci sono ripercussioni sul programma.

Infine, Cecchi Paone ha quindi detto: “Vero che i programmi vengono interrotti di colpo, ma nel caso di servizi e spazi registrati recuperano sempre ciò che si teme possa essere andato perso“.

-->

Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Romiltec

©Caffeina Media s.r.l. 2024 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004