barbara d'urso pomeriggio cinque

“No, questo no!”. Pomeriggio 5, succede il finimondo in diretta. Barbara D’Urso furiosa con l’ospite

Volano parole grosse a Pomeriggio 5. Nella puntata odierna di martedì 25 maggio Barbara D’Urso è dovuta intervenire per placare gli animi. Il servizio era quello su Marina Ripa di Meana e quello che sta accadendo a tre anni e mezzo dalla sua morte. Tutti i gioielli della stilista e scrittrice sono stati messi all’asta dalla figlia Lucrezia Lante Della Rovere. Ma il figlio adottivo, Andrea, non è d’accordo. Ed è intervenuto in diretta, da Via Margutta a Roma, dove si è incatenato di fronte al luogo in cui si trovano i monili.

A pochi passi dal negozio in cui sono stati messi in vendita i gioielli di Marina Ripa di Meana il figlio adottivo Andrea si trova con alcuni cartelli. In uno c’è scritto: “Ti prego Lucrezia ripensaci, fai felice tua madre”. In un altro: “Marina era stata felice con questi gioielli, bisognerebbe rispettarla!”. La faida familiare tra l’attrice Lucrezia Lante Della Rovere non sembra placarsi. Anzi, Andrea vuol dare battaglia. Anche se alcuni suoi ‘metodi’ non piacciono troppo a Barbara.

barbara d'urso pomeriggio 5

Quando infatti l’attenzione della conduttrice di Pomeriggio 5 si focalizza su uno dei cartelli in particolare, la tensione sale. Le telecamere seguono Andrea che prima va ad acquistare delle catene e poi pennarelli e cartelloni su cui scrivere i suoi messaggi. “Io non mi muoverò da qui finché la volontà di Marina, nostra madre, non sarà rispettata”. Barbara D’Urso presenta gli ospiti in studio e poi chiede spiegazioni ad Andrea che risponde: “I gioielli andranno all’asta il 23 giugno a Firenze”.


barbara d'urso pomeriggio 5

Andrea spiega che i gioielli di Marina Ripa di Meana saranno a Roma fino a venerdì 28 maggio, poi andranno a Milano in esposizione. Poi, però, arriva il cartello incriminato: “Lucrezia sei sempre la solita, la vuoi far piangere anche da morta”. A questo punto Barbara D’Urso non ci sta: “Dai, ma questo è troppo forte. È come se dicessi che Lucrezia faceva piangere la mamma. Che significa? Dai”.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Barbara d'Urso (@barbaracarmelitadurso)

“Barbara – ribatte Andrea – delle volte ha veramente pianto”. Ma Barbara D’Urso lo riprende: “Tutte le mamme piangono per i figli, che significa dai”. I cartelli del figlio adottivo di Marina Ripa di Meana proseguono: “I ricordi di una vita non si vendono al miglior offerente”. In studio, tuttavia, la giornalista Candida Morvillo del Corriere della Sera sembra chiudere ogni discorso: “Marina ha lasciato quei gioielli a Lucrezia senza specificare nulla. Immagino che Lucrezia possa farne quello che vuole”.