barbara d'urso nicola pontoriero

“Il suo cuore si è fermato”. Pomeriggio 5, Barbara D’urso in lacrime: “Era lì per noi, voglio salutarlo un’ultima volta”

L’abbiamo raccontata ieri e l’abbiamo definita una tragedia nell tragedia. Siamo a Pomeriggio 5 e la padrona di casa Barbara D’Urso non può che disperarsi per la nuova, tragica notizia arrivata poche ore prima da Mottarone, negli stessi luoghi in cui domenica una cabina della funivia Stresa-Mottarone è precipitata al suolo uccidendo 14 dei 15 passeggeri. “Stiamo vivendo tutti noi una tragedia nella tragedia… – ha spiegato Barbara D’Urso ai telespettatori, annunciando la nuova triste notizia -“.

E continua: “Perché come avrete letto su tutti i siti purtroppo un uomo, che lavorava per noi di VideoNews, ha avuto probabilmente un infarto…”. La persona in questione si chiamava Nicola Pontoriero ed era un operatore televisivo di 62 anni. Nicola è morto è morto a causa di un arresto cardiaco mentre risaliva i sentieri di montagna nel tentativo di girare del materiale video per i servizi dei programmi Mediaset. Il lutto italiano è dunque, oggi, anche un po’ quello di Cologno Monzese.

barbara d'urso nicola pontoriero

Forse troppo lo sforzo o forse troppa la pena di dover raccontare con le immagini una vicenda così oscura e terribile. Barbara D’Urso, visibilmente scossa, parla con voce tremante e occhi lucidi. È lei stessa a raccontarlo: “Hanno provato a rianimarlo, ma il suo cuore ha smesso di battere”, ha spiegato ancora la D’Urso, ricordando che Pontoriero lascia due figlie: “Purtroppo andando a fare un servizio e salendo quei dirupi ha avuto un malore”.


barbara d'urso nicola pontoriero

E ancora: “Volevo fare a nome di tutti noi di Pomeriggio 5 un saluto”. Naturalmente quelle di Barbara D’Urso non sono state le uniche condoglianze a Mediaset. Anche il sito Tgcom ha voluto ricordare con parole commosse l’operatore televisivo: “È morto sul campo – si legge nel comunicato firmato dal direttore di News Mediaset Andrea Pucci”.

barbara d'urso nicola pontoriero
barbara d'urso nicola pontoriero

Ma anche da direttore del Tgcom24 Paolo Liguori e da tutti i dipendenti e giornalisti del gruppo -, come scriverebbero quelli bravi, facendo il suo lavoro, il nostro lavoro, con passione, con umiltà e professionalità, come solo quelli bravi sanno fare. Si è fermato solo quando il suo cuore si è fermato, un cuore generoso che in questi lunghi anni abbiamo imparato ad amare e a conoscere”. Addio, Nicola.