Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Lily Sullivan

“Ecco perché l’ho uccisa”. 18enne strangolata fuori dalla discoteca, un uomo di 31 anni confessa l’omicidio

  • Storie

Una storia atroce quella di Lily Sullivan, strangolata a 18 anni per non essersi concessa. L’omicida, Lewis Haines di 31 anni, ha prima chiesto alla giovane di fare sesso e al suo diniego non ci ha pensato due volte e l’ha ammazzata a sangue freddo. Una vicenda tragica che ci arriva da Pembroke, nel Galles. L’uomo ha poi lasciato il corpo della povera Lily in uno stagno poco fuori dalla cittadina. Secondo alcuni testimoni, i due si erano incontrati poche ore prima in discoteca. Si tratta di una vicenda accaduta lo scorso dicembre.

Quando l’uomo le ha proposto di appartarsi, la ragazza ha rifiutato e lui l’avrebbe uccisa. Il fatto che rende questa vicenda ancor più terribile, è che a pochi passi dalla figli, c’era anche la mamma della 18enne. Era lì ad aspettare sua figlia uscire dal locale. Dopo diverse ore, 20 telefonate a vuoto, la donna si è preoccupata. La svolta nelle indagini a giugno, quando Haines, sotto pressione degli inquirenti, ha confessato l’omicidio di Lily ma ha rifiutato le richieste sessuali, come motivazione dell’assassinio.

Lily Sullivan


Lily Sullivan, strangolata a 18 anni per non essersi concessa

Solo dopo si è capito a fondo cosa sarebbe successo. A spiegarlo è il giudice che ritiene che l’uomo avrebbe deciso di strangolarla per impedirle di descriverlo come uno stupratore. Non solo, ha anche affermato che entrambi avevano bevuto molto. “Lily ha superato di due o tre volte il limite di alcolici e il signor Haines lo ha superato tre volte”,ha aggiunto il giudice nel corso dell’udienza.

Lily Sullivan

Secondo cui “nonostante un certo grado di intimità tra loro, sono altrettanto sicuro che non sia passato al rapporto sessuale, perché Lily non voleva che accadesse”. Quando, diverse ore dopo, la polizia ha trovato il corpo della vittima 18enne nell’acqua, la ragazza non aveva il top, ritrovato nella vegetazione nelle vicinanze.

Lily Sullivan

A questo punto Haines ha affermato di aver strangolato Lily quando ha minacciato di dire alla gente che era uno stupratore e ha pensato che sua figlia si sarebbe vergognata di lui e la compagna lo avrebbe lasciato.

“Uccisa davanti a casa”. Follia omicida con mazza e martello, Alessandra trovata in un lago di sangue


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004