Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Mino Raiola Morto

“Purtroppo è morto”. Gravissimo lutto nel calcio italiano, l’annuncio della famiglia

  • Sport

Il mondo del calcio italiano e non solo è in lutto. Dopo voci e smentite, la notizia più brutta è stata ufficializzata dalla sua famiglia attraverso Twitter. Purtroppo è deceduto uno dei più grandi del pallone, in grado di ottenere dei risultati straordinari con operazioni passate alla storia. Nei mesi scorsi si erano diffuse le voci riguardanti un suo stato di salute precario, ma non erano arrivate conferme. Poi nei giorni scorsi era circolata la notizia della sua morte, prontamente respinta dall’ospedale ‘San Raffaele’ di Milano.

A parlare era stato il primario dell’Unità Operativa di Anestesia e Rianimazione del nosocomio milanese, Alberto Zangrillo, che come riportato dal sito ‘Repubblica’ aveva esclamato: “Sono indignato dalle telefonate di pseudo giornalisti che speculano sulla vita di un uomo che sta combattendo”. Infatti, era comunque stato riferito che stava lottando tra la vita e la morte e quindi il suo stato di salute era davvero molto grave. Ora è arrivata invece l’ufficialità della sua prematura dipartita a 54 anni.

Mino Raiola Morto Conferma Famiglia Procuratore Sportivo


Mino Raiola è morto: addio al noto procuratore sportivo

Questa la nota stampa diramata dai suoi familiari: “Con infinito dolore annunciamo la scomparsa di Mino, il più straordinario procuratore di sempre. Mino ha lottato fino all’ultimo istante con tutte le sue forze proprio come faceva per difendere i calciatori. E ancora una volta ci ha reso orgogliosi di lui, senza nemmeno rendersene conto. Mino è stato parte delle vite di tanti calciatori e ha scritto un capitolo indelebile della storia del calcio moderno. Ci mancherà per sempre e il suo progetto di rendere il mondo del calcio un posto migliore per i calciatori sarà portato avanti con la stessa passione”.

Mino Raiola Morto Lutto Calcio Procuratore Sportivo

A morire è stato Mino Raiola, il procuratore sportivo più famoso in Italia e che si è affermato anche all’estero. La famiglia di Mino Raiola ha concluso così il suo messaggio, in cui è stata comunicata la morte del 54enne: “Ringraziamo di cuore coloro che gli sono stati vicini e chiediamo a tutti di rispettare la privacy di familiari e amici in questo momento di grande dolore. The Raiola Family”. Un momento di enorme dolore per tantissimi calciatori, che perdono una figura imprescindibile della loro vita professionale.

Indimenticabili le straordinarie operazioni di mercato di Mino Raiola, messe a segno in tutti questi anni. Basti pensare ad esempio al trasferimento del campione Zlatan Ibrahimovic dall’Inter al Barcellona 13 anni fa, oppure l’approdo di Paul Pogba prima alla Juventus e poi il successivo suo ritorno al Manchester United. Fondamentale il suo lavoro anche per l’arrivo del difensore De Ligt alla Juve, tramite l’Ajax.

“Non è morto”. Mino Raiola, prima la notizia choc poi il comunicato. Cosa succede


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004