Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Cristiano Ronaldo Rischia Arresto

“Lo vogliono arrestare”. Cristiano Ronaldo, notizia choc. Si parla di “atti indecenti”. E spunta il video

  • Sport

Pessime notizie per Cristiano Ronaldo, che rischia seriamente l’arresto alla luce di quanto successo nelle ultime ore. Probabilmente pensava di vivere mesi spensierati e contraddistinti solamente da successi sportivi, ma la sua avventura in Arabia Saudita si sta già improvvisamente complicando. E ora dal lato calcistico si potrebbe passare a quello giudiziario, con l’ex campione di Real Madrid e Juventus che potrebbe finire sotto processo stando a quanto starebbe emergendo.

Infatti, c’è chi sta per chiedere l’intervento del pubblico ministero affinché Cristiano Ronaldo paghi le conseguenze di un brutto gesto. E addirittura è stata invocata una decisione più che esemplare, dato che rischia di essere tratto in arresto secondo alcune anticipazioni fornite da un’avvocatessa della nazione araba, pronta a dare battaglia. Ci sono anche dei video che incriminerebbero CR7, anche se tanti riterrebbero esagerata la misura restrittiva per un fatto simile.

Leggi anche: “La brutta notizia dentro casa”. Crisi Cristiano Ronaldo e Georgina Rodriguez: “Lei non perdona”

Cristiano Ronaldo Rischia Arresto


Cristiano Ronaldo rischia l’arresto: cosa ha fatto

Nel mirino è finito un atteggiamento di Cristiano Ronaldo, verificatosi alla fine dell’incontro di calcio della sua squadra dell’Al Nassr con l’Al Hilal, e dunque ora rischia l’arresto. Lui ha perso e i tifosi avversari lo hanno preso di mira con un coro che non gli ha fatto piacere. In particolare, hanno invocato il nome del rivale Lionel Messi e lui ha replicato con un gesto clamoroso nei confronti di questi supporter. Si è infatti toccato i genitali con forza e questo ha fatto infuriare anche l’avvocatessa Nouf Bint Ahmed, che lavora anche come consigliere davanti agli istituti arbitrali della commissione delle Nazioni Unite.

Cristiano Ronaldo Rischia Arresto

Nouf Bint Ahmed ha scritto sui social: “Non seguo lo sport. Anche se il pubblico dell’Al Hilal ha provocato Cristiano, lui non ha saputo come rispondere. La condotta di Cristiano è un reato. Un atto pubblicamente indecente, che rientra tra i reati previsti per l’arresto e l’espulsione se commesso da uno straniero. Presenteremo al riguardo un ricorso al pubblico ministero”. Nessuno ha creduto invece alla versione dell’Al Nassr: “Ha fatto quel gesto perché ha ricevuto una botta ai genitali durante la partita”.

Resta da capire cosa succederà nei prossimi giorni, ma c’è anche chi ha richiesto l’annullamento del contratto di Ronaldo col team dell’Arabia Saudita. E chissà se l’esperienza di Ronaldo terminerà davvero così prematuramente e bruscamente.


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Rossotech

©Caffeina Media s.r.l. 2023 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004