”È morta e non me ne faccio ancora una ragione”. Il divo (e figlio vip) apre il suo cuore e racconta i dettagli dell’incidente che le ha portato via per sempre la fidanzata: ”Tutto per colpa dell’airbag…”. Parliamo di lui

 

”La cosa peggiore è che si è trattato di un tragico incidente, perché è morta a causa dell’airbag. L’esplosione è stata come se un proiettile gli avesse perforato il corpo. Le ha separato la spina dorsale, non ne avevo mai parlato a nessuno di tutto questo. Ho perso amici, tanti grandi amici ma non ho mai perso qualcuno con cui avevo un rapporto realmente intimo. Penso che per me è davvero dura adesso affezionarmi a qualcuno”. Non l’aveva mai fatto prima ma oggi l’attore ha deciso di aprire il suo cuore e raccontare nei dettagli il dramma che ha sconvolto per sempre la sua vita: la perdita della sua fidanzata.

Un’esperienza traumatica che ha condiviso in una lunga intervista sul numero di prossima pubblicazione di GQ Australia.


(Continua a leggere dopo la foto)

{loadposition intext}

A ripercorre nei dettagli quel dolore ancora fortissimo è Scott Eastwood, l’attore 30enne figlio del leggendario Clint e che abbiamo di recente visto nel ruolo del tenente Edwards in Suicide Squad e che presto ritroveremo in Fast and Furious 8. Si chiamava Jewel Alexandra e lavorava come modella e ballerina prima che la sua vita fosse stroncata da un terribile incidente stradale. Scott, al quale i tabloid attribuiscono flirt in continuazione e che prima di conoscere Jewel ha frequentato Nina Dobrev e Adriana Lima, non ha ancora superato quella perdita.

(Continua a leggere dopo la foto)

”È facile innamorarsi quando si è giovani vero? Quando inizi a capire quel tipo di sentimenti, come la passione, l’amore, la lussuria, qualche volta sono davvero veloci e altre volte ci lasciano troppo velocemente”, prosegue nell’intervista. Non c’è giorno che non pensi a lei: ”Credo che mi abbia colpito in uno modo… non lo so. Forse mi rende ancor oggi difficile iniziare una nuova relazione”. Ma ha anche un grande rimpianto in proposito, quello di non aver mai telefonato al padre di lei dopo la tragedia.

(Continua a leggere dopo la foto)

Non l’ho mai chiamato, sto ancora cercando le parole giuste”, dice. Ma magari leggerà questa intervista rilasciata a GQ Australia e allora forse l’attore potrebbe provare a sistemare le cose con la famiglia di Jewel. Sul fronte professionale, invece, va alla grande. Come detto, Scott Eastwood sarà presto protagonista di Fast and Furious 8 perché è stato scelto per rimpiazzare Paul Walker, scomparso in un tragico incidente 2 anni fa, e su questo il figlio di Clint ha subito premesso: ”Non riuscirò mai a sostituire Paul Walker nel cuore dei fan, né ho intenzione di farlo. Nutro profondo rispetto per la sua memoria”.

Potrebbe anche interessarti: “Non meritavi tutta questa sofferenza, sarai sempre al mio fianco”. Il dolore di Salma Hayek per quella perdita improvvisa

Pubblicato il alle ore 08:00 Ultima modifica il alle ore 11:28