Anna Marchesini, la grande passione per il teatro e la popolarità grazie alla tv. I suoi personaggi hanno fatto divertire milioni di italiani: dalla sessuologa alla parodia dei Promessi Sposi. I suoi mille volti e quell’intervista commovente

 

A dare l’annuncio della morte di Anna Marchesini è il fratello Gianni. Un breve post su Facebook per dire a tutti che sua sorella non c’è più. Poche parole che nascondono un dolore grandissimo: “Prima che lo sappiate da quel tritacarne dell’informazione – dice in un post – tengo a dirlo io. Ora in questo momento è morta mia sorella Anna Marchesini. Grazie a tutti. Non sarò in grado di rispondervi”. L’Italia intera piange la scomparsa di questa grande attrice. Aveva 63 anni Anna Marchesini ma da tempo era malata di artrite reumatoide: la sua grande passione era il teatro ma è grazie alla televisione che ha raggiunto la notorietà. Infatti è stata componente del Trio insieme a Tullio Solenghi e Massimo Lopez. I tre hanno lavorato con continuità dal 1983 al 1994 e si è ricostituito, seppur per sole tre serate, per festeggiare i 25 anni dalla fondazione, nel 2008. Dopo lo scioglimento del Trio, l’attrice ha continuato la sua attività al fianco di Solenghi, dal 1994 al 1995, per proseguire da sola la carriera di attrice teatrale.

(Continua a leggere dopo la foto)


 

{loadposition intext}

Il debutto a teatro avviene quando ancora è un’allieva dell’Accademia d’Arte drammatica Silvio d’Amico, nell’estate del 1976, con lo spettacolo Il Borghese Gentiluomo. Diplomata tre anni dopo, entrò in compagnia Teatrale per la regia di Virginio Puecher (Piccolo di Milano) nello spettacolo Platonov di Anton Cecov. Ma la carriera di Anna Marchesini cambia all’inizio degli anni ’80 quando incontra i due colleghi Massimo Lopez e Tulio Solenghi e insieme formano il famoso Trio. Come scrive l’attrice nella sua biografia on line, “In Svizzera in un programma per gli italiani incontro Tullio Solenghi e già rido. Nel frattempo al doppiaggio di cartoni animati a cui mi dedicavo fra uno spettacolo e l’altro, conosco Massimo Lopez e ancora ridiamo”. I tre hanno fatto divertire milioni di italiani con parodie e battute esilaranti.

Fra le sue interpretazioni, la Lucia Mondello in una parodia dei Promessi Sposi, la Sessuologa Merope Generosa, Giulietta, Gina Lollobrigida, le sorelle Carlucci sempre con Solenghi e Lopez. Dopo lo scioglimento del Trio, si è esibita da sola in Teatro, firmando anche la regia di molte rappresentazioni. Dopo lo scioglimento del sodalizio, nel 1994, la Rai commissiona all’attrice la registrazione di uno spettacolo comico solista, un monologo coi principali personaggi dell’artista. Nel 1996/97 si ha l’ultima collaborazione Marchesini-Solenghi al Teatro Eliseo di Roma con lo spettacolo Due di Noi, una pièce di due atti unici che contiene una breve commedia comica, I Cinesi.

Nel 1998 ritorna con le sue caricature e parodie di personaggi noti al pubblico, in trasmissioni quali Quelli che il calcio e La posta del cuore. Lo strepitoso “rinato” successo la dirige nuovamente a Sanremo, questa volta solista, al fianco di Fabio Fazio, interpretando molti personaggi, da Rita Levi-Montalcini a Gina Lollobrigida. Nel frattempo Anna Marchesini si ammala. L’attrice inizia a soffrire di artirte reumatoide, una malattia che la porterà ad allontanarsi progressivamente dalle scene.

(Continua a leggere dopo il video)

La malattia le era stata diagnosticata oltre dieci anni fa e l’aveva costretta per molto tempo lontana dal piccolo schermo e dal palco teatrale. Nel 2008 torna in televisione, dopo una lunga assenza per la sua malattia, nella celebrazione dei 25 anni di attività del Trio, alla conduzione, insieme a Solenghi e Lopez, dello spettacolo Non esiste più la mezza stagione. Nel 2014 appare in tv da Fabio Fazio a Che tempo che fa anche per annunciare il suo ritorno in teatro al Paolo Grassi di Milano con la commedia “Cirino e Marilda non si può fare”, tratta dal suo libro Moscerine – la scrittura è felicità. 

Lutto nel mondo dello spettacolo: è morta Anna Marchesini, grande attrice e storica componente del Trio con Lopez e Solenghi. L’Italia piange…

Pubblicato il alle ore 11:09 Ultima modifica il alle ore 11:32