Artista suona la Sabionari recentemente restaurata

Ascoltare il suono di una chitarra uscita dalla bottega e dalle mani di Antonio Stradivari: il concerto del chitarrista barocco Rolf Lislevand, in programma sabato 10 maggio all’Auditorium Giovanni Arvedi del Museo del Violino di Cremona, rappresenta un’occasione davvero unica nel suo genere. Protagonista del concerto è infatti la chitarra Sabionari: costruita da Antonio Stradivari nel 1679, in ottimo stato di conservazione, è l’unica chitarra del Maestro, fra le cinque giunte a noi, ad essere regolarmente utilizzata ancora oggi per le attività musicali; lo strumento appartiene ad una collezione privata ed è esposto nel Museo nell’ambito del progetto “friends of Stradivari”, un network internazionale di collezionisti e appassionati che collabora con il Museo per la conservazione e la valorizzazione del patrimonio artistico di strumenti stradivariani.