Arisa contro dagospia

“Non parlare, fatti i ca*** tuoi”. Arisa contro il vip: la soffiata che le fa perdere le staffe

“Io non sono sgangherata. Sono un’artista. E tu? Come sei? Qualcuno lo sa come sei tu? Ti giudica? Ti piacerebbe sentirti giudicato sempre? Sgangherato è un termine che non mi rappresenta. Pyscho si. Scrivi Psycho e promuovi la musica invece di affossare la gente. Ciuccio non parlare di ciò che non sai e fatti i c…i tuoi”.

Arisa è un vero fiume in piena e si scaglia contro il giornalista che l’ha definita ’sgangherata’. In queste ore, infatti l’artista lucana è stata protagonista della bomba lanciata da Dagospia sul suo futuro ad Amici di Maria da Filippi. Nessun futuro, visto che il sito diretto da Roberto D’Agostino scrive che il suo posto sarà preso da  Lorella Cuccarini, che avrebbe accettato una nuova sfida, passando dal ballo al canto. 

Arisa contro Roberto D’Agostino e Dagospia

Dagospia ha quindi smentito la permanenza della cantante nel talent show di Canale 5 come anticipato qualche settimana fa dal settimanale Chi. “Maria De Filippi mi ha appena confermata nel cast della prossima edizione di Amici. Un’esperienza eccezionale, che mi mette in gioco come persona oltre che come professionista”, ha invece confermato Lorella Cuccarini a Oggi. 


Ma torniamo ad Arisa e alla reazione furiosa avuta dopo aver letto la notizia lanciata da Dagospia e la frase poco carina usata per descriverla: sgangherata. “Un lungo tira e molla ha fatto arenare una complicata trattativa”, si legge sul sito diretto da Roberto D’Agostino. “Io non sono sgangherata. Sono un’artista. E tu? Come sei? Qualcuno lo sa come sei tu? Ti giudica? Ti piacerebbe sentirti giudicato sempre? Sgangherato è un termine che non mi rappresenta. Pyscho si”. 

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Arisa (@arisamusic)

E ancora: “Scrivi Psycho e promuovi la musica invece di affossare la gente. Ciuccio non parlare di ciò che non sai e fatti i c…i tuoi”, ha scritto senza mezzi termini la cantante. 

Pubblicato il alle ore 19:35 Ultima modifica il alle ore 19:35 Tag