Un topo si mangia la pensione di un’anziana. E la Banca d’Italia “rimborsa”

I topi si mangiano la sua pensione. Letteralmente. Il fatto è accaduto nei giorni scorsi a un’anziana di Livorno. Come sua abitudine si era recata alle poste a ritirare la pensione e, una volta a casa, ha sistemato i soldi in una vecchia scatoletta in metallo nella sua stanza da letto. Ma un topo (o forse più di uno) è riuscito a entrarvi e ha cominciato a rosicchiare le banconote presenti in tagli da 20 e 100 euro. Il singolare banchetto è stato interrotto dalla stessa anziana che ha aperto la “cassaforte” arrangiata per prendere dei soldi da regalare al nipote. Ma parte della pensione era già nello stomaco dell’intruso. Talvolta, però, lo Stato sa essere clemente e la Banca d’Italia restituirà alla pensionata le banconote della pensione che i topi le hanno rosicchiato in casa, 560 euro in totale. Funzionari della banca centrale hanno spiegato che le banconote non sono più utilizzabili ma rimborsabili. E intanto gli operatori della municipalizzata sono intervenuti per un intervento di derattizzazione.