Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

Paura per Papa Francesco: sono intervenuti i Vigili del Fuoco

Attimi di paura per la gente in piazza San Pietro, che aspettava Papa Francesco per l’Angelus domenicale. Il pontefice infatti era in uno stranissimo ritardo, ben venti minuti rispetto all’orario programmato. Tra i fedeli hanno iniziato a farsi strada i pensieri più negativi, molti credevano in un malore, si pensava il peggio. Invece il Santo Padre è si è affacciato, precisamente con venticinque minuti di ritardo e ha raccontato la sua disavventura.

Si è scusato davanti a tutti e ha raccontato di essere rimasto bloccato in ascensore per quasi mezzora e di essere stato salvato dai Vigili del Fuoco. “Grazie a Dio sono venuti i pompieri, fategli un applauso”, ha concluso Bergoglio. Stando a quanto si legge nelle prime agenzie la causa del guasto sarebbe stato un improvviso calo di tensione elettrica. Continua a leggere dopo la foto.


L’ascensore incriminato sarebbe quello privato del Papa, chiamato dagli esperti in Vaticano “l’ascensoretto di Sisto V”, questo perchè vi si accede dall’omonimo cortile e arriva fino alle stanze papali. Una volta affacciatosi dal balcone, ecco che l’Angelus è potuto partire, tra la serenità e il sollievo dei fedeli. Argomento del giorno sono stati “gli atteggiamenti fondamentali per la nostra vita: l’umiltà e la generosità disinteressata”. Continua a leggere dopo la foto.

“Una preghiera ecumenica, che anima la presa di coscienza e l’impegno per tutelare la nostra casa comune, a partire da uno stile di vita personale e familiare più sostenibile”, ha detto Papa Francesco che ha ricordato: “Da oggi fino al 4 ottobre, festa di San Francesco d’Assisi, è un tempo favorevole alla lode di Dio per tutte le sue creature e all’assunzione di responsabilità di fronte al grido della Terra”. Continua a leggere dopo la foto.

Papa Francesco ha poi ricordato che il 5 ottobre “è convocato un concistoro per la creazione di 10 nuovi cardinali. Tra questi anche monsignore Matteo Maria Zuppi, arcivescovo di Bologna”. Insomma, tutto è rientrato nella norma. Ma la paura dei fedeli è stata enorme.

Lady Diana, il commovente ricordo del Principe William: “Cosa mi disse nell’ultima telefonata”


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004