Papa Francesco operazione colon

Papa Francesco, l’operazione al gemelli: “Intervento chirurgico al Colon”. Le sue condizioni

Fedeli in apprensione dopo l’intervento chirurgico di Papa Francesco. Il pontefice, fanno sapere fonti del Vaticano, sta bene e l’operazione è andata bene. Tuttavia il Santo Padre resterà ricoverato almeno per cinque giorni al Policlinico Gemelli di Roma. Il Papa è stato sottoposto ad una operazione programmata per una stenosi diverticolare sintomatica del colon. A realizzare l’intervento è stato il Prof. Sergio Alfieri.

Dopo qualche ora e quindi nella tarda serata di domenica, il bollettino medico: l’operazione chirurgica è andata bene, si fa sapere dal Vaticano, ed è avvenuta in anestesia generale. “Papa Francesco, ricoverato nel pomeriggio al Policlinico A. Gemelli, è stato sottoposto in serata all’operazione chirurgica programmata per stenosi diverticolare del sigma”, dichiara il direttore della Sala stampa vaticana Matteo Bruni.

Papa Francesco operazione colon

Papa Francesco, il bollettino medico

“Il Santo Padre ha reagito bene all’intervento condotto in anestesia generale ed eseguito dal Prof. Sergio Alfieri, con l’assistenza del Prof. Luigi Sofo, del dott. Antonio Tortorelli e della dott.ssa Roberta Menghi”, aggiunge. Papa Francesco è ora ricoverato al decimo piano del policlinico romano, lo stesso dove fu ospitato Giovanni Paolo II.


Papa Francesco operazione colon

Papa Francesco è il secondo Pontefice ad essere ricoverato, in tutta la storia dei Papi, al Policlinico universitario Agostino Gemelli. Il primo, con ben sette accessi, era stato naturalmente Giovanni Paolo Il. Proprio per i numerosi ricoveri e i lunghi periodi di degenza, venne coniata la celebre espressione il “Terzo vaticano”, riferita appunto al Gemelli.

Papa Francesco operazione colon

In molti avranno notato che durante l’Angelus di domenica mattina, papa Francesco ha annunciato una visita pastorale in Slovacchia dal 12 al 15 settembre. Il 12 settembre, durante il viaggio di andata, farà tappa a Budapest, in Ungheria, per la messa conclusiva del cinquantaduesimo Congresso eucaristico internazionale.