Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
omicidio elena del pozzo come uccisa

“Cosa hanno trovato sul corpo”. Omicidio Elena Del Pozzo, spuntano dettagli dal primo esame del medico legale

  • Italia

Omicidio Elena Del Pozzo, come è stata uccisa la piccola di 5 anni. La mamma Martina Patti ha confessato l’omicidio nel corso di un interrogatorio nella mattinata di oggi, martedì 14 giugno. Inizialmente la 23enne aveva sostenuto che la bambina fosse stata rapita da sconosciuti incappucciati e armati. Una versione che però non ha mai convinto gli inquirenti e che infatti è stata smontata poche ore dopo. La donna ha confessato di aver ucciso la figlia anche se non ha spiegato né perché né come.

Dopo aver confessato l’omicidio della figlia Elena Del Pozzo Martina Patti ha portato i carabinieri nel luogo dove aveva tentato di nasconderne il cadavere. Secondo una prima ricostruzione la donna ha ucciso la piccola con un coltello da cucina e poi ha messo il corpo in alcuni sacchi neri. Infine li ha nascosti sotto terra. Secondo quanto riferito dalla Procura la donna ha affermato di “aver portato a termine l’orrendo crimine in maniera solitaria”.

omicidio elena del pozzo come uccisa


Omicidio Elena Del Pozzo, come è stata uccisa la bambina

Omicidio Elena Del Pozzo, svelato come è stata uccisa la piccola. L’esame effettuato sul corpo della ha confermato l’ipotesi dell’uccisione con un coltello. L’esame medico legale, infatti, “ha evidenziato molteplici ferite da armi da punta e taglio alla regione cervicale e intrascapolare”. Dunque il rapimento era solo una messa in scena per coprire l’omicidio.

omicidio elena del pozzo come uccisa

Nelle ultime ore i carabinieri hanno diffuso un video in cui si vedono gli ultimi istanti di vita di Elena Del Pozzo. La mamma Martina Patti va a prenderla all’asilo, la piccola le corre incontro e l’abbraccia felice. Pochi minuti dopo la donna la uccide a coltellate nella casa di Mascalucia per poi nascondere il corpo in un campo vicino sotto terra e cenere lavica.

In un primo momento la mamma aveva riferito agli inquirenti che la figlia era stata rapita da uomini incappucciati e armati. Un gesto, aveva spiegato la donna, legato al fatto che l’ex compagno non aveva ascoltato alcune minacce. Minacce per scoprire il complice di una rapina ai danni di una gioielleria di Catania al posto del quale lui stesso venne arrestato e poi assolto per non aver commesso il fatto. Tutto inventato.

“È morta così”. Omicidio Elena Del Pozzo, dettagli angoscianti dopo la confessione della madre


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004