“Non la dimenticherò mai”. Alberto Matano: la scoperta poi la gioia più grande, “indescrivibile”

È stato ritrovato Nicola Tanturli, il bambino di 21 mesi scomparso nella serata di lunedì 21 giugno. in un’area impervia ed isolata nel Comune di Palazzuolo sul Senio (Firenze). I genitori di Nicola, Leonardo e Pina, avevano denunciato la scomparsa del figlio alle ore 9 di martedì 22 giugno e subito sono scattate le ricerche. La coppia, che ha un altro figlio di 4 anni, vive in una casa colonica raggiungibile solo una tortuosa strada sterrata, a 800 metri di altezza. Leonardo e la moglie allevano api e capre.

Nicola era stato messo a letto dalla mamma intorno alle 19 di lunedì, poi la donna e il marito erano andati a sistemare gli animali e l’orto dietro la loro casa e intorno a mezzanotte si sono accorti della scomparsa del figlio. Il bambino è stato ritrovato vivo mercoledì 23 giugno da Giuseppe Di Tommaso, giornalista de La Vita in diretta.

nicola tanturli ritrovato

Il bambino è stato trasportato in elisoccorso all’ospedale Meyer di Firenze: “Le sue condizioni non destano preoccupazione, ma resterà comunque in osservazione», fa sapere l’ospedale pediatrico. Nicola Tanturli “è già stato sottoposto a una prima visita che ha rilevato la presenza di escoriazioni superficiali, ma le sue condizioni generali non destano particolari preoccupazioni. Il piccolo verrà comunque trattenuto in osservazione in attesa di completare gli ultimi accertamenti”. Così in una nota l’ospedale pediatrico Meyer sulle condizioni del bimbo di due anni ritrovato stamani in Mugello.


nicola tanturli ritrovato

“Non ho avuto l’impressione che abbia trascorso lì la notte, secondo me c’è arrivato tramite il bosco, perché secondo me la strada da fare era più agevole”. Sono le parole di Danilo Ciccarelli, comandante della stazione dei carabinieri di Scarperia (Firenze) che per primo ha soccorso il piccolo Nicola. Il militare ha anche spiegato di non aver “avuto l’impressione che abbia trascorso” la notte in fondo alla scarpata dove è stato ritrovato, perché “l’erba non era schiacciata, non aveva fatto un giaciglio. Secondo me si è mosso”.

nicola tanturli ritrovato
Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Alberto Matano (@albertomatano)

Il conduttore de La Vita in Diretta, Alberto Matano, ha appreso del ritrovamento del bambino per telefono e ha manifestato la gioia nel sapere che è stato proprio un giornalista della sua redazione a fare questa scoperta. Avrebbe sentito dei rumori e lo avrebbe raggiunto. La notizia ha fatto il giro dei media e del web e tutti si sono congratulati per il lieto fine. Matano ha commentato l’accaduto su Instagram. “È vivo, è vivo, Nicola è vivo” La telefonata che non dimenticherò mai. Il nostro Giuseppe Di Tommaso ha ritrovato il piccolo Nicola scomparso nel Mugello. Una gioia indescrivibile per tutti”, ha scritto sui social il conduttore di Rai Uno. Molti colleghi hanno commentato sotto il post condividendo la sua gioia.