Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

Manuel Bortuzzo, il video choc della sparatoria dalle telecamere di sicurezza

  • Italia

Manuel Bortuzzo in piedi insieme alla fidanzata Martina davanti al distributore di sigarette. Si girano come chiamati da qualcuno che passa in strada a bordo di un motorino. Pochi istanti dopo, Manuel Bortuzzo viene raggiunto da uno dei tre proiettili che vengono esplosi e cade a terra. Pochi secondi e il dramma di Manuel si completa. Il video, pubblicato da Il tempo, sta facendo il giro delle rete e indigna ancora di più. Nelle ore scorse il cerchio si è chiuso. Lorenzo Marinelli e Daniel Bazzano, i due giovani fermati per il ferimento di Manuel Bortuzzo, il giovane nuotatore raggiunto da un colpo di pistola al fianco la notte tra sabato e domenica scorsi in piazza Eschilo, all’Axa sono in carcere.

Come spiegano i legali, i due fermati volevano costituirsi già da domenica e per questo avevano contattato l’avvocato. “Avevano un peso sulla coscienza” riferisce De Federicis. In particolare, Lorenzo Marinelli ha dichiarato e fatto mettere a verbale: “Io mi sono costituito e vado in carcere perché è giusto che Manuel abbia giustizia”. (Continua dopo la foto)



Bazzano, che ha pianto durante tutto l’interrogatorio non sapeva della pistola, e dopo che Marinelli ha sparato gli ha detto: “Ma che hai fatto?”. E l’amico gli ha risposto: “Portami a casa da mio figlio”. I due hanno passato la notte in isolamento nel carcere di Regina Coeli e sono ora in attesa dell’interrogatorio di convalida. (Continua dopo la foto)

Intanto non sarà ancora sciolta la prognosi sulla promessa del nuoto per le Fiamme Gialle, ferito a colpi di pistola: lo riferiscono fonti sanitarie all’AdnKronos. Il giovane è al momento ricoverato in terapia intensiva presso l’ospedale San Camillo ed è ancora attaccato ai ‘drenaggi’. Secondo quanto si apprende, è infatti proprio l’attuale esigenza di ‘drenaggio’ a rendere impossibile il suo trasferimento in una struttura di riabilitazione. La prognosi sarà sciolta solo quando Manuel Bortuzzo non dovrà più essere drenato. (Continua dopo al foto)

{loadposition intext}
Manuel che aveva commosso l’Italia al risveglio, quando, dopo che il padre gli aveva comunicato che non avrebbe camminato più, si è rivolto alla madre dicendole di essere forte. Un gesto che sintetizza non solo il grande cuore di Manuel ma la tempra di cui è fatto. Una battaglia lunga, contro un nemico feroce. Tutta Italia, per una volta, è unita al fianco di Manuel Bortuzzo.

Ti potrebbe anche interessare: Sanremo 2019, la gaffe di Claudio Baglioni durante il duetto gela l’Ariston


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004