Le figure meticce di Bartocci che fluttuano nel vuoto del futuro

Si sarebbe dovuta chiamare FINIS l’ultima stanza della -1 art gallery, lo spazio underground della Casa dell’Architettura di Roma, nato tre anni fa e diretto da Giorgio de Finis. Invece si è voluto chiamarla PRINCIPIA la wunderkammer realizzata dallo street artist Giorgio Bartocci. Un ritorno alle origini del graffitismo che vuole essere avanguardia. Una stanza senza tempo, dove figurativo e astratto, passato e futuro, sincronico e diacronico, uguale e diverso, convivono al di là del principio aristotelico di identità e non contraddizione. Quella di Bartocci è una Lascaux contemporanea, dove il mondo tutto è rappresentato nelle sue forme geografiche, animali e umane.  La mostra, a cura Giorgio De Finis, sarà aperta dal12 settembre 2014 – 12 gennaio 2015.

Per maggiori informazioni: http://www.casadellarchitettura.it/senza-categoria/principia-by-giorgio-bartocci/