Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Diego Mandola è morto a Thonon-les-Bain

“Precipitato dal quarto piano”. Diego, morto a 36 anni: lavorava in Francia come cameriere

  • Italia

Diego Mandola è morto a Thonon-les-Bain, nei pressi del lago di Ginevra. L’uomo 36 anni, era originario di Sapri, in provincia di Salerno. Qui, una comunità sotto choc per la scomparsa del giovane, che lavorava nella egione dell’Alvernia-Rodano-Alpi, come cameriere in un ristorante. Sembra che Diego sia caduto dal balcone di casa sua, morendo per il colpo subito a terra. Una notizia che ha lasciato senza parole l’intera comunità del suo paese d’origine.

Tutto è successo nella tarda mattinata di mercoledì 31 agosto. Da quello che riporta la stampa locale, sembra che il trentaseienne sia precipitato dal balcone-terrazzo al quarto piano del palazzo dove abitava, schiantandosi al suolo. Si tratta di un volo di almeno 12-15 metri (a seconda dell’altezza dei soffitti del palazzo) che non ha lasciato scampo al povero cameriere. Immediati ma inutili per lui i successivi soccorsi medici giunti sul posto.

Diego Mandola è morto a Thonon-les-Bain


Diego Mandola è morto a Thonon-les-Bain

I paramedici di Ginevra non hanno potuto fare altro che accertarne il decesso. Ancora non si sa con certezza cosa sia successo e le indagini sono ancora in corso: per il momento tutte le ipotesi sono al vaglio degli inquirenti. Le autorità fanno sapere che la salma del 36enne è a disposizione e che gli stessi stanno indagando sulle cause della sua morte. Un incidente? Un suicidio? Qualche sospetto su terze persone?

Diego Mandola è morto a Thonon-les-Bain

Per ora non si sa nulla, ma quello che sembra più probabile è che il giovane abbia avuto un malore e sia caduto. Naturalmente la notizia della morte di Diego Mandola ha sconvolto la comunità di Sapri, suscitando dolore e sgomento nella cittadina in cui l’uomo era tornato da poco per trascorre alcuni giorni di vacanze prima di ritornare al lavoro in Francia.

Diego Mandola è morto a Thonon-les-Bain

Molteplici i messaggi di cordoglio sui social per l’uomo che era molto conosciuto. Come dicevamo, Diego Mandola lavorava come cameriere presso un ristorante del posto, una zona turistica celebre per le sue acque idrominerali, e per questo da tempo aveva preso casa nelle vicinanze. Proprio nell’abitazione si è consumata la tragedia su cui ora indagano le autorità francesi.

Tragedia all’oratorio, Alessia muore davanti agli amici: la città è sotto choc


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004