Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

“Zona arancione a un passo”. Covid Italia, l’annuncio del governatore spaventa. “Servono attenzione e prudenza”

  • Italia

L’ultimo bollettino ha visto i casi salire a 54.762 su 969.752 tamponi, con un tasso di positività è al 5,6%. Sono oltre mezzo milione gli attuali positivi nel Paese: per la precisione, secondo Protezione Civile e ministero della Salute, sono 500.466. Con l’impennata dei contagi, legata al diffondersi della variante Omicron, il governo ha imposto nuove misure valide fino al 31 gennaio 2022 che hanno cambiato anche il volto del Capodanno.


Il passaggio dalla zona bianca alla gialla scatta al raggiungimento di tre parametri: incidenza settimanale dei nuovi contagi ogni 100mila abitanti uguale o superiore a 50 casi, il tasso di occupazione dei posti letto ospedalieri nei reparti ordinari al 15% e quello nelle terapie intensive al 10%.In zona bianca restano Abruzzo, Basilicata, Campania, Emilia Romagna, Lazio, Lombardia, Molise, Piemonte, Puglia, Sardegna, Sicilia, Toscana, Umbria, Valle d’Aosta.

covid



In giallo ci sono Calabria, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Marche, Veneto e Province autonome di Trento e di Bolzano. Nessuna regione in zona arancione pure se l’allarme in alcune zone resta alto. Come ha spiegato il governatore della Liguria Giovanni Toti nella sua visita nel giorno della vigilia di Natale all’ospedale policlinico San Martino.

giovanni toti


“Voglio ringraziare medici, infermieri e personale sanitario di tutta la Liguria -ha detto -, che è rimasto in prima linea fin dai primi giorni della pandemia e lo sarà anche in questi giorni di festa. Non vi ringrazieremo mai abbastanza. Servono attenzione e prudenza – ha sottolineato Toti – ma niente panico o paura per queste vacanze di Natale”.

covid


“I nostri ospedali sono in grado di lavorare con sufficiente serenità, anche perché rispetto all’anno scorso abbiamo meno di un terzo degli ospedalizzati. Una dimostrazione di come il vaccino ci sta proteggendo da un’ondata da record, limitando l’impatto sugli ospedali. In questa settimana in Liguria abbiamo somministrato 90 mila vaccini e saliremo a 100 mila nelle prossime ore. Questa è l’unica strada per tornare alla normalità. La zona arancione è dietro l’angolo – ha concluso -, ancora non ci siamo ma dobbiamo ricordare che le regole per i vaccinati comunque non cambieranno”.


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004