Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
covid nuove norme scuola aprile

Covid e scuola, il nuovo decreto: dad, mascherine e gite, tutte le novità e da quando

La pandemia da Covid è alle spalle. Lo certificano non solo i dati provenienti dagli ospedali (oggi 18 marzo sono 474 i pazienti nelle terapie intensive, ndr), ma anche le decisioni del governo guidato da Mario Draghi. Le decisioni prese dopo l’ultima cabina di regia vanno nella direzione di un graduale allentamento delle disposizioni per contenere il contagio. Dal primo aprile, ad esempio, gli over 50 non dovranno più presentare il Super Green Pass nei luoghi di lavoro. Basterà quello base.

Qui trovate le altre norme che dal primo di aprile ridisegneranno la mappa di cosa si può fare e cosa no. Novità importanti anche per il settore scolastico. Il ministro Patrizio Bianchi ha fatto sapere che piano piano torneremo al ritorno alla normalità “seppure con le necessarie cautele”. “Manterremo ancora l’obbligo della mascherina chirurgica e la raccomandazione della distanza interpersonale” le parole del titolare del dicastero.

covid nuove norme scuola aprile


Dunque stop alle FFP2. Inoltre, sempre in riferimento al contenimento del contagio da Covid, dal primo aprile 2022 dovranno rimanere a casa in DAD soltanto gli studenti positivi al virus. Non ci sarà più la quarantena per tutta la classe se si superano i 4 casi di Coronavirus (in questo caso tuttavia servirà l’autosorveglianza). Non ci sarà inoltre alcuna distinzione tra fasce d’età e vaccinazione o meno. Da aprile chi ha avuto contatti anche stretti con compagni contagiati potrà continuare a frequentare la scuola normalmente.

covid nuove norme scuola aprile

Covid, dal primo aprile sì a gite ed eventi sportivi

La notizia più bella per i ragazzi, comunque, è quella sulle gite scolastiche e gli eventi sportivi. Il nuovo decreto, approvato ieri all’unanimità, ha dato il via libera ad entrambi. Il ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi ha inoltre chiarito: “Abbiamo anche approvato la proroga fino alla fine delle lezioni dei contratti dell’organico per l’emergenza. Mi sono battuto per questa misura che consente alle scuole di poter contare ancora sul sostegno di questo personale per gestire l’uscita dalla fase di emergenza”.

Proprio con questa finalità sono stati stanziati altri 200 milioni di euro oltre all’incremento di 75 milioni del fondo per l’emergenza epidemiologica. Tali risorse serviranno per acquistare dispositivi di protezione e materiali per l’igiene individuale e degli ambienti. Le parole del ministro Bianchi suonano come un invito all’ottimismo nonostante tutte le difficoltà del caso: “Cominciamo a guardare avanti. Lo facciamo con fiducia, mettendoci in cammino verso una nuova fase“.


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004