Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Governo Meloni Prezzo Sigarette

Sigarette e tabacco, aumenti in vista

  • Italia

Il governo Meloni è pronto per una decisione sul prezzo delle sigarette. La notizia è arrivata in queste ore e sta già facendo discutere tantissimi italiani. Stando a quanto scritto dal sito Money, c’è necessità di ottenere altre risorse per la manovra e quindi in questo ambito è previsto un intervento, che è stato in forse. Inizialmente c’era stata indecisione da parte dell’esecutivo di centrodestra, visto che l’aumento del costo avrebbe potuto causare problematiche legate all’inflazione. Ma ora si sarebbe ormai giunti alla scelta finale.

A partire dall’anno prossimo, che sta ormai quasi per arrivare, il governo Meloni ha deciso di intervenire sul prezzo delle sigarette con un incremento dello stesso. Pare che si sia scelto di incrementare le accise e, nonostante l’incertezza fino a qualche giorno fa e la non presenza di tale decisione nella legge di bilancio, l’esecutivo avrebbe optato per questo. Si attendono ovviamente altre indicazioni che siano ufficiali, ma ormai la direzione presa sarebbe questa e il tutto sarà confermato a breve.

Leggi anche: Governo verso la Amazon Tax sulle consegne: cosa è e perché si paga

Governo Meloni Prezzo Sigarette


Governo Meloni va verso l’aumento del prezzo delle sigarette

Stando a quanto appreso, il governo Meloni ha scelto di aumentare il prezzo delle sigarette nel 2023. E ad essere incrementate saranno le accise sul tabacco, che rappresenta la somma tra la componente fissa e quella proporzionale al momento della vendita. E c’è anche la presenza di un’aliquota pari al 59,8%. Novità sarebbero previste anche per la cannabis light, infatti dovrebbe essere confermata una tassa pari al 15%, rispetto al 5% attuale, per la vendita della stessa. Ma vediamo cos’altro è stato riferito sulle sigarette.

Governo Meloni Prezzo Sigarette

Il ministero dell’Economia e delle Finanze ha confermato recentemente, come scritto da Money, che l’Italia otterrà 138 milioni grazie alle sigarette. Ma non sono arrivati dettagli certi sul costo per la vendita e quindi l’aumento è per ora indefinito. I consumatori dovranno attendere presumibilmente qualche giorno, prima di comprendere esattamente quanto dovranno sborsare a partire dal gennaio 2023.

Inoltre, il governo presieduto da Giorgia Meloni potrebbe intervenire anche sull’e-commerce. L’imposta, ribattezzata Amazon Tax, non colpirebbe direttamente l’impero di Jeff Bezos quanto le imprese (ed i mezzi) che si occupano della consegna delle merci. L’obiettivo è quello di incentivare il mercato di prossimità.


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004