“Terrorizza…”. Vladimir Luxuria è un fiume in piena. Quella sparata della ‘big’ l’ha fatta andare su tutte le furie

Vladimir Luxuria ha raccontato un’esperienza molto toccante. È accaduto tutto durante un’intervista rilasciata per Fanpage.it, dove ha reso noto i suoi pensieri sulle dichiarazioni rilasciate da J.K. Rowling. La nota scrittrice è dai più conosciuta come l’autrice della saga di Harry Potter e Vladimir ha espresso cosa pensa riguardo alla discriminazione e all’emarginazione sociale dei trans.

Attraverso un tweet, la scrittrice ha usato, secondo Vladimir Luxuria, delle espressioni che tendevano a ironizzare su tematiche molto delicate. Nel tweet sono comparse espressione come “persone che hanno le mestruazioni”. Vladimir non ci sta, ma non è la sola perché alla contestazione si sono uniti anche  Emma Watson, Daniel Radcliffe e Eddie Redmayne. (Continua a leggere dopo la foto).


“Mi sembra che la Rowling sia immedesimata un po’ troppo nel suo personaggio, il cattivo Voldemort. Il cattivo di Harry Potter teorizzava la purezza del sangue. Chi usa parole di odio come quelle della Rowling, anche se lei dice che non è odio, nei confronti delle trans, contribuisce alla discriminazione e quindi all’emarginazione sociale”. (Continua a leggere dopo la foto).

Non può accettare quel contenuto e lo continua a sottolineare con parole nette: “Ho trovato offensivo, egoistico e cinico, anche un po’ squallido il contenuto di alcune sue frasi. Frasi basate se non sulla superiorità razziale di genere, sicuramente sulla superiorità biologica. Cioè, negare il diritto di essere donna alle persone transessuali, basandosi semplicemente su un fatto di corpo, su un fatto biologico”. (Continua a leggere dopo la foto).

E ancora: “L’essere umano è un agire tra corpo e mente. Non siamo solo corpo o carne, non siamo solo ciclo mestruale. Siamo fatte di tante cose. Ci sono persone che nascono biologicamente donne, hanno un seno che può allattare, hanno le mestruazioni ma non si sentono donne e diventano uomini. Si operano per questo. Il mio invito è di considerare non solo il corpo, ma anche l’anima e la percezione che queste persone hanno di sé”. (Continua a leggere dopo la foto).

Inaccettabile per Vladimir Luxuria che esistano ancora simili posizioni:  “È brutto proprio che sia una donna che dovrebbe conoscere la discriminazione di genere, che dovrebbe essere dotata di sensibilità artistica, a diventare la portatrice e la portavoce di quella mentalità maschilista che ieri negava le donne e oggi nega le trans”. L’intervista viene chiosata con riflessioni che volgono anche lo sguardo verso il futuro: “Chi opera per il riconoscimento della dignità femminile di una trans e del suo diritto di far parte del tessuto sociale, di costruirsi una famiglia, sono coloro che fanno in modo che una trans possa avere una prospettiva diversa”.

Karina Cascella, attriti con Barbara D’Urso? L’opinionista è sparita dalla tv e in tanti se lo sono chiesto