Silvio Berlusconi, la brutta notizia da Arcore. Per il Cavaliere non è ancora finita: cosa è successo

Nuovo tampone positivo, ieri, per Silvio Berlusconi. Dopo il ricovero al San Raffaele, il Cav sta trascorrendo la quarantena a Villa San Martino, in un isolamento quasi completo. Con lui, nella residenza di Arcore, la compagna Marta Fascina. Berlusconi la prossima settimana compirà 84 anni, ma per evitare contatti non ci sarà nessuna festa di compleanno.

L’ex premier non avrebbe sintomi rilevanti, a quanto si apprende, a parte l’astenia tipica della convalescenza post Covid, che talvolta incide sull’umore, anche in un paziente combattivo come il Cav. La situazione sarebbe sotto controllo, sempre monitorata dal professor Alberto Zangrillo. La situazione rimane sotto controllo, anche alla luce delle rassicurazioni da parte di Berlusconi stesso. (Continua a leggere dopo la foto).


Quando il leader di Forza Italia è stato ricoverato al San Raffaele, in seguito alla positività riscontrata al virus, l’ironia e il modo per sdrammatizzare non sono mai mancate: “Il mio tampone risultato positivo, mi hanno detto i medici, era il numero uno per carica virale. Questa è la conferma che io sono il numero uno…Sto lottando per uscire da questa infernale malattia, è molto brutta. Qui al San Raffaele hanno fatto migliaia di esami e io sono risultato tra i primi 5 per forza del virus. Ce la sto mettendo tutta e spero proprio di farcela e di riuscire a tornare in pista”. (Continua a leggere dopo la foto).

E nonostante la delicatezza del momento, non ha fatto mancare neanche alcune raccomandazioni in vista delle prossime elezioni del 20 e 21 settembre: “Bisogna far sapere agli italiani la necessità di andare al voto. L’incertezza sul numero dei votanti è grande. E allora vale la pena ricordare a tutti gli indecisi un monito di Platone che diceva a chi non voleva votare per il governo di Atene: ‘Chi non va a votare si merita un governo di pericolosi incapaci’. Ce la sto mettendo tutta per tornare a condurre la nostra battaglia di sempre soprattutto per le imprese, per il lavoro, contro l’oppressione fiscale e burocratica, contro la Giustizia ingiusta e contro i giudici che fanno i politici”. (Continua a leggere dopo le foto).

Anche adesso, dunque, ci si aspetta una grande forza di ripresa da parte del leader, sottoposto nuovamente a isolamento. Poco importa se la festa di compleanno sarà meglio rimandarla a data da destinare, quando le possibilità e le circostanze volgeranno per una dimensione più serena per tutti. Non rimane che rimanere costantemente aggiornati sull’evolversi della situazione, che in fondo riguarda tutti.

“Ecco il mio segreto…”. Gabriel Garko lo confessa davanti al pubblico del GF Vip