“Vi racconto una cosa che nessuno sa…”. Addio Paolo Rossi, 18 anni insieme e un figlio: il ricordo commosso della prima moglie

Paolo Rossi, insieme a lei per ben 18 anni. A parlare della scomparsa del campione, anche la prima moglie, Simonetta Rizzato. Il suo ricordo commosso arriva nel giorno del funerale di Pablito. Insieme per 18 lunghi anni dopo il loro primo incontro avvenuto nel lontano 1976, quando Paolo arrivò a Vicenza. Entrambi giovanissimi e innamorati, Simonetta racconta tutto al Corriere della Sera.

A coronare per sempre il loro amore, non solo il matrimonio ma anche la nascita di Alessandro. Paolo Rossi e Simonetta Rizzato erano giovanissimi quando avvenne il “colpo di fulmine”, 17 anni lei e 20 per Pablito: “Eravamo piccoli, molto teneri”. Paolo era da poco arrivato a Vicenza e Simonetta avrebbe vissuto con lui i primi anni di carriera fino al Mundial, anni che la Rizzato ricorda così. (Continua a leggere dopo la foto).


“Anni bellissimi e intensi”, afferma, per poi aggiungere: “C’è un episodio che descrive bene che persona fosse Paolo: quando i giornalisti gli chiesero come si sentiva, lui rispose ‘Questo è un anno importante per me: nascerà mio figlio e ho vinto un Mondiale’. Ecco, per lui erano più importanti gli affetti”. Il successo, ma non solo. Al suo fianco anche quando avvenne la squalifica per il calcioscommesse. (Continua a leggere dopo la foto).

Un momento difficile nella carriera di Rossi, che Simonetta ricorda così: “La prese malissimo, perché sapeva di essere innocente. Si chiedeva cosa avrebbe pensato la gente: non come sportivo, ma come uomo. Non accettava l’idea di sparire come uno disposto a tradire i propri valori”. Ma Paolo Rossi non ha mai mollato la presa, fin quando è arrivata la chiamata di Bearzot. (Continua a leggere dopo le foto).

Un amore grande, che nonostante abbia poi raggiunto il capolinea, vuoi per amore di Alessandro, vuoi per affetto indissolubile, non ha mai smesso di fare restare i due uniti: “Paolo è stato il primo amore, quel sentimento puro che si può vivere soltanto a quell’età. Poi, siamo cresciuti e maturando siamo cambiati. Lui era spesso lontano per lavoro e alla fine, dopo tanti anni insieme, abbiamo deciso di lasciarci e prendere strade diverse”. Fu allora che nella vita di Paolo arrivò Federica Cappelletti, che la stessa Rizzato definisce “una donna stupenda e che gli è stata accanto in modo straordinario in questo periodo così doloroso”.

“Grandi grazie a te”. Funerali Paolo Rossi, la foto commovente che è già storia