“Traumatizzato…”. Irama, dopo il trionfo ad Amici Speciali la confessione da brividi: cosa è successo

Ha da poco vinto l’edizione di ‘Amici Speciali’: stiamo parlando del cantante Irama, grande protagonista del talent show che ha permesso di effettuare numerosi donazioni alla Protezione Civile. Dopo il suo grande successo al programma di Maria De Filippi, ha voluto concedersi un’intervista al ‘Corriere della Sera’, dove ha toccato svariati argomenti. Ha confessato di aver instaurato legami davvero speciali con altri suoi colleghi, in particolare con l’artista Stash dei The Kolors.

Ha da poco vinto l’edizione di ‘Amici Speciali’: stiamo parlando del cantante Irama, grande protagonista del talent show che ha permesso di effettuare numerosi donazioni alla Protezione Civile. Dopo il suo grande successo al programma di Maria De Filippi, ha voluto concedersi un’intervista al ‘Corriere della Sera’, dove ha toccato svariati argomenti. Ha confessato di aver instaurato legami davvero speciali con altri suoi colleghi, in particolare con l’artista Stash dei The Kolors.

A proposito di lui ha detto: “Ho legato con tutti, ma amo i The Kolors, musicisti veri”. E poi si è soffermato sulla futura paternità dell’amico: “Sarà bello vedere Stash papà, spero venga un bimbo col ciuffo”. Ha anche parlato della trasmissione e della sua importanza e del momento sicuramente molto complicato che si sta vivendo a causa dell’emergenza sanitaria. “Amici continua ad essere casa. Sono molto legato non solo a Maria, ma a tutti quelli che ci lavorano. Si respira fiducia”. (Continua dopo la foto)


Poi ha aggiunto: “Amici Speciali ci ha fatto fare qualcosa di buono concretamente, ha dimostrato che noi dello spettacolo siamo utili. Eppure c’è un mondo che sta soffrendo”. Poi Irama ha fatto riferimento ad un tema molto delicato, la morte dell’afroamericano George Floyd. Lui si è reso protagonista di un commovente monologo proprio alla finalissima del programma. Ha ammesso che vedere quel drammatico filmato degli ultimi minuti di vita dell’uomo lo ha scosso. (Continua dopo la foto)

Questo il suo commento: “Volevo parlare di qualcosa che mi toccava umanamente, non era un monologo politico. Ne ho sentito l’urgenza ed ho fermato tutto. Non è stato semplice, non è il mio modo di comunicare. Quel video mi ha traumatizzato”. Poi ha concluso, dicendo: “Per me il razzismo non ha spiegazioni, è un’insensata follia. Per me è difficile accettare che ci sono persone che non riescono a capirlo. Ma sono convinto che la mia generazione veda le cose diversamente”. (Continua dopo la foto)

Durante la difficile fase del male del momento, Irama annunciò: “Ci ho pensato tanto. c’è una canzone che si intitola ‘Milano’, Milano come la città che amo e che vivo. Non è un singolo, ma penso debba uscire adesso. Adesso che la mia città, come il resto d’Italia, sta soffrendo. Adesso che avremmo bisogno di stare vicini, anche se siamo lontani. Milano uscirà il 27 marzo e i miei proventi artistici verranno devoluti all’ospedale Niguarda di Milano.

Alena Seredova bella come il sole anche senza trucco e coi capelli bagnati: la foto