“Non è possibile, fate schifo!”. Fedez denunciato. E furioso: stavolta la reazione è durissima

Tra Fedez e il Codacons (Coordinamento delle associazioni per la difesa dell’ambiente e dei diritti degli utenti e dei consumatori) è guerra. In precedenza l’associazione aveva denunciato più volte il rapper: per pubblicità occulta nel video di Mille con Achille Lauro ed Orietta Berti. Il coordinamento aveva già presentato una denuncia analoga, perché l’artista aveva fatto beneficenza a bordo di una automobile, di sua proprietà, mostrandone il logo, ma anche contro la moglie Chiara Ferragni per il video clip del brano di Non mi basta più perché al suo interno erano stati inseriti alcuni prodotti per fini commerciali.

Questa volta il Codacons ha preso di mira la raccolta fondi che l’artista ha contribuito ad organizzare a favore dei lavoratori dello spettacolo. “Riescono a paragonare la nostra raccolta fondi (Scena unita ndr), con cui abbiamo raccolto più di 5 milioni di euro per i lavoratori dello spettacolo, alla raccolta fondi di Malika”, ha detto Fedez facendo riferimento alla ragazza omosessuale cacciata di casa dai genitori.

fedez denunciato codacons

“Non ne posso più. Sono perseguitato”, ha detto il rapper in un video pubblicato sui suoi social sfogandosi per “l’ennesima raccomandata” contenente una denuncia da parte dell’associazione che replica in maniera molto dura all’artista: “Ha nuovamente attaccato l’associazione dei consumatori ricorrendo a insulti e violenza inaccettabili. Evidentemente Fedez non ha letto la nostra istanza e, se l’ha letta, non l’ha capita, dimostrando leggerezza e superficialità”.


fedez denunciato codacons

“Fate schifo, sono stufo di essere perseguitato da voi – ha detto Fedez nel video -. È incredibile che nessuno faccia niente per controllare voi. So quello che fate, come lo fate. Sono stufo di essere perseguitato anche quando si fa del bene. Hanno il coraggio di rompere i co*i ad artisti che hanno raccolto milioni per aiutare i lavoratori dello spettacolo. Come è possibile succeda questo?”, si chiede. “Io ho 30 denunce, devo andare in tribunale 30 volte con questi sti che intasano i pubblici uffici”.

fedez denunciato codacons
Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da FEDEZ (@fedez)

Il Codacons ha risposto per le rime a Fedez entrando nel merito “delle accuse mosse dal rapper verso la nostra associazione, gli insulti, l’arroganza, le menzogne contenute nel suo video e la violenza dimostrata nei nostri confronti varranno a Fedez una nuova querela per diffamazione – ha annunciato il Codacons – che il rapper si sarebbe potuto evitare se solo avesse letto (e compreso) l’atto che gli è stato notificato”.

Pubblicato il alle ore 16:32 Ultima modifica il alle ore 16:32 Tag