Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
fabrizio corona

Nuovi guai per Fabrizio Corona, un altro processo. Imputato dopo la denuncia dei due vip

  • Gossip

Fabrizio Corona, il ‘caso’ dopo le dure affermazioni. Risalirebbe al 2020 l’intervista in cui l’ex re dei paparazzi si sarebbe lasciato andare ad alcune dichiarazioni sulla coppia Vip. Parole che non sono passate inosservate ai diretti interessati e che sarebbero state definite diffamatorie.

L’influencer e il rapper hanno querelato l’ex re dei paparazzi per le parole utilizzate nel 2020 a loro danno e il giudice, come riporta il “Corriere della Sera”, ha respinto l’archiviazione: “Attaccata gratuitamente la dimensione personale, di coppia e genitoriale”, mentre per il pm Francesca Crupi le espressioni usate da Fabrizio Corona sarebbero state “talmente generiche e grossolane” da “non avere contenuto diffamatorio”.

Ferragnez Fabrizio Corona diffamatorio caso


Nello specifico, si tratterebbe di un’intervista resa per una rivista online in cui Fabrizio Corona se la sarebbe presa con molti volti noti del mondo dello spettacolo, tra cui anche i Ferragnez offendendoli, con riferimenti per nulla graditi anche in merito alla figlia che era in gestazione. Quando venne chiesto a Fabrizio “Chi è influente oggi?” lui rispose: “Fedez e la Ferragni” aggiungendo “ebeti” e commentò che avrebbero programmato il sesso del bebè per fini editoriali.

Ferragnez Fabrizio Corona diffamatorio caso

Ordinata dunque l’imputazione “coatta” con tanto di udienza preliminare, si apprede su Il Corriere della Sera, durante cui giudice rileva che l’offesa “ebeti” ai Ferragnaz avrebbe rappresentato un “epiteto riferito alla loro persona” del tutto “gratuito”.

Ferragnez Fabrizio Corona diffamatorio caso

Alla difesa che aveva sostenuto che le “iperboli espressive” di Corona fanno ormai parte dell’intercalare quotidiano, riporta ancora Il Correre, il giudice ha risposto che “l’abitudine alla volgarità e alla scurrilità non elide il contenuto offensivo delle parole ma anzi lo amplifica”e che, “ridimensionare atteggiamenti come quelli denunciati in grossolane provocazioni proprie del personaggio televisivo, non fa altro che legittimare comportamenti offensivi destinati a moltiplicarsi e a ripetersi”.

“Ci ho pensato in ospedale”. Fedez, l’annuncio dopo la diagnosi di tumore e l’intervento