Davide Donadei e Chiara Rabbi di UeD, la foto senza veli: “Ma non vi vergognate?”

Davide Donadei ha scelto Chiara Rabbi a UeD e oggi, mesi dopo la scelta, le cose procedono a gonfie vele tra l’ex tronista e l’ex corteggiatrice. Anche per la rivale di Chiara, in realtà: dopo la delusione per essere stata la non scelta di Davide, Beatrice Buonocore, ha da poco presentato il suo nuovo fidanzato su Instagram.

“Tante cose vanno male alla fine, io sono stata male nelle prime due tre settimane ma poi te ne fai una ragione – le parole di Beatrice in un’intervista successiva alla puntata finale – Pensi che magari lui si doveva trovare quella giusta e quella giusta non ero io…evidentemente magari neanche lui era quello giusto per me. La cosa bella di UeD il vedersi poi, nel senso che fai le cose, magari ti dimentichi”.

Davide Donadei UeD, critiche per la foto senza veli della fidanzata


Ora, come detto, Beatrice Buonocore ha trovato un nuovo amore: si chiama Ettore Casadei il fidanzato con cui la ex corteggiatrice si bacia appassionatamente su Instagram. Anche la coppia Davide Donadei e Chiara Rabbi sono molto attivi sui social ma una delle ultime foto caricate dall’ex tronista ha sollevato un polverone. Ha condiviso uno scatto della fidanzata senza reggiseno.


Il seno ovviamente coperto (da un biscotto), anche per non incappare in censure, ma diversi utenti non hanno apprezzato e si sono scagliati contro i due protagonisti di UeD. Davide è stato accusato di aver mancato di rispetto alla sua fidanzata con questo gesto. Ma non solo lui, anche Chiara Rabbi è stata presa di mira: l’hanno contattata in privato per dirle che si dovrebbe vergognare.

La ex corteggiatrice, però, non è rimasta in silenzio e spiegato che non prova alcuna vergogna per la foto senza reggiseno scattata da Davide. Primo perché non si vede assolutamente nulla e poi la domanda: se fosse stato il contrario, sarebbe scoppiata la stessa bufera? Chiara non crede proprio, dunque ha invitato tutti i criticoni a farsi un esame di coscienza e a pensare bene a quello che dicono.