Questo sito contribuisce alla audience di

“Gabriel Garko e Massimiliano Morra vivi per miracolo”. Ares Gate, fuori i particolari inquietanti

Nel giallo sulla morte di Teodosio Losito, lo sceneggiatore de Il bello delle donne e de L’onore e il rispetto morto suicida l’8 gennaio del 2019, continuano a emergere altri dettagli e colpi di scena. La Procura di Roma indaga sull’ipotesi di ”istigazione al suicidio”, evocata al Grande Fratello Vip da Adua Del Vesco e Massimiliano Morra, che avevano in ballo personaggi e situazioni poco chiare.

E infatti i pm di Roma indagano per istigazione al suicidio in relazione alla morte di Losito, trovato privo di vita nella sua abitazione a Roma l’8 gennaio del 2019. I magistrati di piazzale Clodio hanno ascoltato come persone informata sui fatti l’attrice Rosalinda cannavò (che fino a un paio di mesi fa si faceva chiamare Adua Del Vesco) che nel corso della trasmissione Grande Fratello, parlando con Massimiliano Morra, aveva fatto riferimento ad una presunta setta di cui entrambi avrebbero fatto parte e facendo riferimento anche al produttore scomparso. (Continua a leggere dopo la foto)


La scorsa settimana Gabriel Garko è stato sentito in procura a Roma come persona informata sui fatti nell’ambito del fascicolo sulla morte del produttore e sceneggiatore Teodosio Losito. Anche Rosalinda Cannavò e Massimiliano Morra sono stati ascoltati in procura e proprio nell’ambito del caso Ares Gate, il giornalista Gabriele Parpiglia ha aperto un’inchiesta rivelando particolari inquietanti. (Continua a leggere dopo la foto)

“Correva l’anno 2016” – si legge su Giornalettismo – “[…] ed è successo un qualcosa lontano da ogni immaginazione: esattamente dieci giorni prima del debutto, la villa di Gabriel Garko – presa in affitto per trascorrere in pace il periodo relativo alla kermesse – esplose. Gabriel, mentre dormiva, si è ritrovato sotto le macerie. La casa crolla e muore la signora che viveva al piano di sotto. Tra le macerie, come riveliamo noi di Giornalettismo, c’erano anche i Pc, gli hard disk, le chiavette, insomma tutta la memoria digitale dell’artista, che sparisce sotto il fuoco. E lo stesso Gabriel ha riportato ferite importanti”. (Continua a leggere dopo la foto)

{loadposition intext}

“L’incidente accadde poco prima di fare Ballando con le Stelle. Morra era in auto e ha avuto un incidente strano, molto strano. Ai tempi dichiarava: «Sono stato miracolato». La sua auto, una 500, ne è uscita distrutta. Dinamica: l’attore, di ritorno a casa, ha sterzato per evitare una macchina che si dirigeva contro di lui e, per evitarla, ha sbattuto contro il muretto laterale facendo un brusco frontale. Trauma cranico e un brusco stop. Ai tempi, noi di Giornalettismo possiamo rivelare che Rosalinda Cannavò – alias Adua Del Vesco -, “ex” di Morra, quando chiede di poter andare trovare l’attore in ospedale, si sente dire come risposta: lui è in coma. Ma questo non era vero”.

 

 

“Mi sta venendo da vomitare!”. Le iene, lo scherzo a Ermal Meta finisce male: cosa hanno fatto al cantante