Comprare senza pagare, in Danimarca apre Freemarket

Entri, compri e te ne vai. Senza pagare. Succede a Copenaghen dove il mese scorso, nel quartiere di Frederiksberg, ha aperto i battenti Freemarket. Si tratta di una startup creata da un gruppo di giovani danesi che si sono inventati, più che un rivoluzionario modo di fare acquisti,  un innovativo canale di marketing, con lo slogan “prova prima di comprare”. Registrandosi sul sito web del negozio e lasciando alcune informazioni chiave (età, sesso, hobby…), i clienti acquisiscono il diritto di portarsi a casa gratuitamente dieci prodotti alimentari ogni mese, tutti diversi tra loro, tra quelli esposti sugli scaffali. Altra regola, fondamentale: devono fotografare i prodotti e postarli su Facebook con una recensione. In pratica, testano la merce, messa  a disposizione da marchi che aderiscono all’iniziativa, e la promuovono tra i propri contatti. Lo chiamano tryvertising, “una nuova forma di pubblicità” secondo Simon Taylor, uno dei fondatori di Freemarket, che nei prossimi anni vorrebbe sbarcare anche in Svezia, Finlandia e Regno Unito. I clienti iscritti al sito sono già 10000, tutti pronti a rinunciare a un  bel pezzo di privacy (dati personali, gusti ecc.) per semplice soddisfazione di uscire a fare la spesa lasciando a casa il portafoglio.