benzina costo record 2021

Benzina, dopo luce e gas aumenti sui carburanti: “Ecco quanto costa agli italiani”

Una brutta notizia per tutti gli automobilisti d’Italia: il prezzo della benzina sale ancora e si porta ai massimi degli ultimi sette anni. Dalle rilevazioni settimanali del Mite, il prezzo medio della verde in modalità self si è attestato nella settimana appena trascorsa a 1,670 euro al litro (in rialzo di 8,58 centesimi), ovvero al livello più alto dalla fine dell’ottobre 2014, quando viaggiava in media a 1,681 euro. Ma non è solo la benzina: sale anche il prezzo del diesel, in rialzo di 6,58 centesimi, a 1,516 euro al litro.

“Dall’inizio dell’anno, dalla rilevazione del 4 gennaio, – rileva l’Unione consumatori – un pieno da 50 litri è aumentato di 11 euro e 46 cent per la benzina e di 9 euro e 88 cent per il gasolio, con un rincaro, rispettivamente, del 15,9% e del 15%. Su base annua è pari a una stangata ad autovettura pari a 275 euro all’anno per la benzina e 237 euro per il gasolio. In un anno, dalla rilevazione del 21 settembre 2020, quando la benzina era pari a 1,389 euro al litro e il gasolio a 1,267 euro al litro, un pieno da 50 litri costa 14 euro e 10 cent in più per la benzina e 12 euro e 46 cent in più per il gasolio, con un rialzo, rispettivamente, del 20,3% e del 19,7%”.

benzina costo record 2021

Benzina, costo record

“Un rincaro che equivale, su base annua, a una mazzata pari a 338 euro all’anno per la benzina e a 299 euro per il gasolio”, conclude l’associazione. Preoccupata anche Coldiretti che teme “l’effetto valanga sulla spesa”, considerando che l’85% dei trasporti merci, sottolinea l’associazione, avviene su strada.


benzina costo record 2021
Il Ministro della Transizione Ecologica

Nel frattempo, l’Agenzia internazionale dell’Energia ha chiesto alla Russia di aumentare le forniture di gas all’Europa per mitigare la crisi energetica: “Questa è anche un’opportunità per la Russia per rimarcare il ruolo di fornitore affidabile per il mercato europeo”, spiega l’Aie.

benzina costo record 2021

La russa Gazprom è infatti accusata di aver ridotto le forniture contribuendo così all’impennata dei prezzi, causa del caro-bollette del prossimo autunno. Un’emergenza che il governo affronterà nel Consiglio dei ministri di giovedì con un decreto del valore di circa 4 miliardi che prevede il taglio degli oneri di sistema e un aiuto alle famiglie più in difficoltà, magari ampliando la platea dei destinatari dei bonus.

Pubblicato il alle ore 13:29 Ultima modifica il alle ore 13:29