Parti senza problemi, alla tua casa ci pensa l’house sitter in cambio di ospitalità

Hai presente la baby sitter che accudisce i tuoi figli quando non ci sei? Ecco, adesso trovi anche chi si prende cura della tua casa quando vai in vacanza o parti per lavoro. È l’House sitter. Superato lo scoglio iniziale – ci sarà da fidarsi? – si capisce che la faccenda è fantastica. Tu parti, lasci la casa all’house sitter che la pulisce, innaffia le piante, dà da mangiare agli animali, tu, in cambio, gli offri ospitalità. Risultato: tu non spendi i soldi che avresti dovuto spendere per la pensione per cani, il giardiniere e tutto il resto e lui, l’house sitter, si fa a sua volta una vacanza nella tua città senza spendere un euro. Sembra fantascienza invece è la realtà. Basta andare su internet e digitare house sitting per vedere di che mondo stiamo parlando. I siti di house sitting sono tantissimi, funzionano in modo molto simile ai social network e richiedono una quota di iscrizione annuale dai 20 ai 60 dollari. Una volta che il proprietario di casa dice sì e l’house sitter è ingaggiato, vengono scambiate tra i due diverse mail o chiamate via Skype per i dettagli della permanenza. Alcuni house sitter ricevono pure un compenso. Attenti, però, c’è anche qualcuno che vuole fare il furbo. Tra i siti più affidali Housecarers.com