Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Lady Diana mistero sulla morte

“Prima dell’incidente…”. Morte Lady Diana, dettagli mai svelati: parla il capo della sicurezza del Ritz

  • Costume

Lady Diana, il mistero sul quella terribile notte. Sono trascorsi ben 25 anni dalla drammatica scomparsa di Lady D, morta a 36 anni nello schianto avvenuto nel tunnel dell’Alma, a Parigi. Com’è noto, a perdere la vita furono in tre: la principessa, Dodi e Henri Paul. L’unico a salvarsi fu la guardia del corpo Trevor Rees-Jones.

Lady Diana, il mistero sulla morte. Molti quesiti irrisolti sullo schianto che strappò via per sempre la vita della principessa. Primo tra tutti, quello che riguarda la richiesta specifica di avere un autista non professionista. A parlarne è stato Karim Kazi, 53 anni, oggi proprietario di un hotel in rue st. Honoré, che lavorava nella sicurezza del Ritz.

Lady Diana, il mistero sulla morte


Lady Diana, il mistero sulla morte a 25 anni dal drammatico e fatale incidente in auto

Dettagli che vengono ripresi in un articolo di Oggi. it a firma di Giuseppe Fumagalli dedicato ai misteri sulla morte di Lady Diana. “Poche settimane prima dell’incidente ho dato le dimissioni dal Ritz e prima d’andarmene ho detto cose che a vent’anni di distanza si sono dimostrate vere”, dichiara Karim Kazi. (Lady Diana, il commento a bomba dopo 24 anni dalla sua morte: “Non era una santa).

Lady Diana, il mistero sulla morte

“Avevo detto che sarebbe successo qualcosa e avevo dato istruzioni perché non succedesse. Avevo detto che dovevano sbarazzarsi di un’auto, una Mercedes 280s. Non stava in strada. Sbandava sul bagnato. Era pericolosa. Sembrava maledetta”, aggiunge ancora.

Lady Diana, il mistero sulla morte

Il racconto di Karim prosegue: “Dodi ha a disposizione il personale del Ritz. Tutti professionisti di livello, tra cui il suo autista di fiducia. Non gli va bene. Vuole che a guidare l’auto sia Henry Paul”. Poi un dettaglio sull’auto: “Al volante c’era lui. Ma fuori? Chi c’era fuori?”.

Il mistero si infittisce perché i dubbi cadono nuovamente sul veicolo: “Pochi mesi prima era successa una storia strana. La maledetta 280S era stata rubata di nuovo, davanti a Taillevent, uno dei ristoranti più famosi di Parigi. È stata ritrovata due giorni dopo in una piazzola dell’autostrada. I ladri l’avevano abbandonata dopo aver portato via tutta l’elettronica di bordo”, spiega.

“L’auto è stata riparata ed è tornata al Ritz. Le perizie sull’auto hanno escluso manomissioni di tipo meccanico. Ma le centraline elettroniche sono state controllate? Tra cruise control, limitatore di velocità, circuiti, siamo sicuri che un’auto già nel 1997 non potesse essere governata dall’esterno?”.

“Guardate cosa fa”. Pensava di passarla liscia ma il drone lo filma. Smascherato in diretta: VIDEO


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004