I 10 trucchi per sopravvivere senza traumi al lunedì

I lunedì sono duri tutto l’anno. Ma i lunedì di settembre sono ancora più duri. C’è chi dice che settembre sia proprio “il lunedì” dell’anno. E allora siamo andati a recuperare nella rete un po’ di consigli utili per sopravvivere senza troppi traumi a questa giornata infausta. Scoprendo, in fin dei conti, che dipende tutto da noi…


1) Sbrigate subito le cose più senza troppi importanti, una volta portati a termine i compiti più urgenti lo scoglio del lunedì ti sembrerà già mezzo superato
2) Potrebbe anche essere utile prepararci per il carico di lavoro che ci attende, stilando un elenco delle cose di cui vorremmo occuparci il giorno dopo. Iniziamo con compiti non troppo gravosi per riprendere il passo senza stress. È preferibile non essere troppo ambiziosi e, se possibile, evitare di fissare una riunione importante proprio di lunedì mattina. Pianificando l’inizio della nuova settimana, sentiremo di avere il controllo della situazione e di non essere in balia di calamità imprevedibili e ritmi schiaccianti. 
3) Fate una passeggiata, anche breve. Può essere molto utile.
4) Svegliarsi presto di lunedì può sembrare un’inaccettabile punizione ma, credetemi, quando si ha abbastanza tempo per organizzare le proprie cose, si comincia la giornata come se si potesse conquistare il mondo. 
5) Ascolta la tua musica preferita mentre vai a lavoro: una canzone è in grado di mettere allegria e infondere nuove energie, distogliendo l’attenzione dall’odiosa ansia del lunedì. 
6) Regalate un sorriso o fate un gesto carino
7) Fate qualcosa di creativo
8) Un consiglio per trasformare lunedì in una giornata piacevole è cercare di organizzare un appuntamento speciale per quel giorno soltanto. Qualcosa di interessante per il programma di lunedì notte: un incontro con gli amici, un film al cinema o dello sport in palestra. 
9) Fate quattro chiacchiere con un amica/o
10) Ricordiamo che è solo la nostra mente che si rappresenta il lunedì come l’esordio di una serie di avvenimenti irritanti. Dovremmo cercare di liberarci di questo concetto per evitare che finisca per dimostrarsi una profezia che si autoavvera.