Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
Emanuele Crialese fa coming out

“Ci si nasce”. Coming out nel cinema italiano. L’annuncio arriva proprio al Festival di Venezia

  • Cinema

Coming out del noto regista italiano. Continuano a presenziare tanti vip alla Mostra del Cinema di Venezia e proprio in occasione della presentazione del fim L’Immensità, con Penelope Cruz, il regista coglie l’occasione per parlare di se stesso senza più nascondere il proprio orientamento sessuale.

Emanuele Crialese fa coming out. Una carriera di successo per il noto regista e sceneggiatore romano con la candidatura agli Oscar, tre nomination ai David di Donatello e un Leone d’Oro vinto. Emanuele Crialese a 57 anni decide di non nascondere più un aspetto molto privato e l’occasione della Mostra del Cinema di Venezia sembra essere quella più giusta.

Emanuele Crialese fa coming out


Emanuele Crialese fa coming out. Il regista italiano lo annuncia con chiarezza

Arriva il coming out come uomo trans, Emanuele Crialese lo annuncia facendo un riferimento al personaggio di Adriana come “autobiografico”. Quanto detto in sala davanti a tutti è stato poi esplicitato su Il Corriere della Sera.

Emanuele Crialese fa coming out

“Per cambiare la A del mio nome con la E, ho dovuto lasciare un pezzo del mio corpo, il pegno che mi ha chiesto la società, sennò non avrei potuto cambiare nei documenti”, confessa Emanuele Crialese, e ancora: “Sono figlio del mio tempo, il mio percorso è stato molto diverso da quello che potrebbe essere il percorso di un ragazzo di oggi”.

Emanuele Crialese fa coming out

“La cosa importante è stato riuscire a trasformare quel dolore, ricreando delle storie. Ad un certo punto ho dovuto fare una scelta, che non è la solita scelta dell’essere o non essere, ma la scelta di vivere o morire. Non si sceglie di intraprendere un percorso del genere. Ci si nasce”, rivela ancora Emanuele Crialese.

“Io non ho ricordi di me che mi percepivo diversamente da quello che poi sono stato. Si arriva al mondo così. La scelta diventa quella di continuare a credere in sè o morire. Non ci sono altre alternative”.

“Venduta”. Barbara D’Urso a ruota libera su Giorgia Meloni, fiumi di veleno dopo quelle parole


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004