Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

“Scusate, vado a fare pipì”. Poi scompare nel nulla: cos’è successo a questo ragazzo 20enne

  • World

 

Una storia orribile, la drammatica morte di una giovane promessa dello sport amata e benvoluta da tutti a causa di un incidente grottesco. Una serata trascorsa a divertirsi con gli amici, tutti insieme a ridere e scherzare. Poi quella frase pronunciata nel cuore della notte, mentre il gruppo era di ritorno nelle stanze d’albergo dove alloggiava: “Devo fare pipì”. Daniel Sirrell, un ragazzo 20enne, si è così avvicinato a un canale di Amsterdam, capitale olandese dove si trovava per qualche giorno di relax. Ha iniziato a urinare ma all’improvviso ha perso l’equilibrio, finendo in acqua lontano dagli occhi di tutti. Ad accorgersi dell’accaduto è stato un passante, che ha visto qualcuno precipitare e si è subito avvicinato. Coraggiosamente, si è a sua volta gettato per provare a salvare lo sconosciuto, ma pur riportando il giovane a riva e chiamando prontamente i soccorsi non è riuscito a impedire la tragedia: all’arrivo dell’ambulanza, i medici non hanno potuto far altro che constatare il decesso del ragazzo. A ricostruire la vicenda è il Daily Star. (Continua a leggere dopo la foto)


Una notizia, quella della morte del giovane, che ha sconvolto amici e parenti. Originario della città di Peterlee, in Inghilterra, il ragazzo era considerato una giovane promessa del calcio britannico: nelle ultime stagioni aveva militato prima nell’Harton e poi nel Westoe FC, attirandosi le attenzioni di club di primo piano che avevano inviato i propri osservatori per monitorare i suoi progressi. La fidanzata Sam Hopkins, sotto choc, ha pubblicato un toccante messaggio su Facebook scrivendo che “insieme a Daniel ho passato tutti i momenti più belli della mia vita, a lui ho dato i miei sorrisi più sinceri. Mi hai cambiato la vita e io non smetterò mai di amarti”. (Continua a leggere dopo le foto)
{loadposition intext}

La famiglia del ragazzo dovrà ora pagare poco meno di 20mila euro per riportare il corpo del giovane in Inghilterra e dargli così una degna sepoltura. Tra gli amici e i fan del calciatore è subito scattata una raccolta fondi per aiutare i parenti in un momento così difficile. Il suo ultimo allenatore, David Crumble, ha commentato così la terribile notizia: “Lo amavano tutti. Non solo per il suo talento in campo, ma anche per la grande onestà fuori. Era sempre stato umile, a disposizione dei compagni, senza mai montarsi la testa. La sua morte ha privato il mondo dello sport di una persona stupenda”.

Muore la storica mendicante: scoperta choc della polizia. Dopo la sua morte è venuto fuori l’incredibile retroscena su di lei


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004