“Mi ha detto sì”. Matrimonio a Uomini e Donne, il discusso cavaliere si sposa dopo 9 mesi

Dentro lo studio di Uomini e Donne ha cercato l’amore senza trovarlo. Ora, dopo appena 9 mesi dall’incontro, è pronto a sposare la sua Emily. “Volevo dire a tutto il mondo che mi ha detto sì. Emi ha reso l’uomo più felice del mondo. Ti amo baby”, ha scritto sui social l’ex protagonisti del trono over. Una storia molto dura la sua. 40 anni, cosentino, due anni fa è stato tra i preferiti di pubblico e Maria De Filippi. Il motivo? Presto detto.


Nessuno come lui ha saputo regalare a Uomini e Donne momenti di grande commozione svelando durante una delle ultime puntate i gravi problemi di salute di cui ha sofferto. Dopo un terribile incidente era finito in come nel 2009. Secondo i medici non avrebbe più dovuto camminare per problemi alla colonna vertebrale, ma fatto sta che l’imprenditore cosentino si è dato subito da fare. Parliamo di Nicola Mazzitelli.

uomini e donne


Prima di trovare la donna della sua vita, Nicola Mazzitelli prese parte a Uomini e Donne salvo poi ersse accusato di avere un accordo con l’ex dama Valentina Dartavilla Lupi. Si fece avanti l’ipotesi, da lui smentita, che i due avessero avuto dei rapporti e che avessero un piano ben preciso. Proprio in quell’occasione aveva raccontato il suo passato difficile.


nicola mazzitelli


“Caspita se mi guardò indietro quanto tempo, quante cose cambiate – aveva detto l’ex cavaliere di Uomini e Donne -. Alcuni anni sono stati difficili altri bellissimi, quante volte avrei voluto mollare, la vita a volte sa essere davvero dura. Ma poi sorridi, sorridi per qualcosa, qualcosa di inaspettato magari è ti ricordi quanto sia bello sorridere e allora ti accorgi che ne vale la pena e ti rialzi ogni volta per fare meglio per fare qualcosa di diverso”.

nicola mazzitelli


“Perché tu sei diverso. Auguro al resto del tempo che mi rimane di farmi sempre migliorare”. Della sua esperienza a Uomini e Donne aveva detto: “Tempo fa mi sarei vergognato a raccontare la mia storia pubblicamente perché faticavo ancora ad accettarmi. Ho dovuto affrontare me stesso molte volte per imparare a farlo, ma con il tempo ho capito. Io sono così, nel bene e nel male, e oggi sono fiero delle cicatrici che porto nel cuore perché fanno parte di me e del mio vissuto.Grazie a dal profondo del cuore a chi mi ha compreso”.