Clamoroso addio a Tu si que vales. La decisione dell’amatissimo giudice: “Vado via”

L’ultima edizione di “Tu si que vales”, la trasmissione campione di ascolti in onda il sabato sera su Canale 5 con Maria De Filippi, Gerry Scotti, Teo Mammucari, Rudy Zerbi nel ruolo di giudici, si è conclusa a dicembre 2019. I casting per la nuova edizione sono già pronti alla selezione dei nuovi concorrenti che prenderanno parte alla nuova edizione che andrà in onda nell’autunno del 2020.

I casting itineranti in giro per l’Italia verranno slittati a causa dell’emergenza coronavirus che l’Italia sta attraversando da circa un mese, ma nei giorni scorsi, con il decreto firmato da Giuseppe Conte che prevede restrizioni su tutto il suolo italiano per evitare il propagarsi del virus, si è aggravata. (Continua a leggere dopo la foto)


Manca quindi meno di un anno all’inizio del nuovo “Tu si que vales” che vedrà come sempre protagonisti i talenti e aspiranti talenti sia italiani che esteri. Le categorie per le quali ci si può presentare sono innumerevoli: canto, ballo, arti circensi, illusionismo e tanto altro. Ma qualcosa cambierà. Uno dei componenti della storica giuria del programma Mediaset non ci sarà. (Continua a leggere dopo la foto)

A lanciare la notizia è il settimanale Chi. A settembre Teo Mammucari non tornerà a Tu si que vales. Il conduttore non parteciperà alla registrazioni della nuova edizione che, come sempre, partiranno in estate. “Cambio di giuria a Tú sí que vales, il programma dei record di Maria De Filippi. Nella prossima edizione, confermati la De Filippi, Gerry Scotti, Rudy Zerbi e Sabrina Ferilli. Non ci sarà invece Teo Mammucari, che tornerà in video con un nuovo progetto”, si legge sul settimanale diretto da Alfonso Signorini. (Continua a leggere dopo la foto)

{loadposition intext}

Teo ha lasciato lo show prodotto da Maria De Filippi dopo tre anni di onorato servizio. Mammucari è infatti arrivato nella trasmissione nel 2016, con il ruolo di quarto giurato.

 

UeD e Pomeriggio 5, la clamorosa botta è arrivata. Ma c’è chi festeggia: “Non succedeva da Sanremo”