“Che figura di m***”. Striscia la notizia: il siluro contro Enrico Mentana. La gaffe che resterà negli annali della tv

“Una clamorosa gaffe”. Ezio Greggio a Striscia la Notizia descrive così quanto accaduto durante la puntata speciale di La7 sull’assalto al Congresso statunitense. Qui Enrico Mentana e Gerardo Greco sono incappati in uno scivolone derivato dalla diretta improvvisata. “I due hanno preso le immagini di un film per vere”, spiega Enzo Iacchetti. Il direttore del Tg La7 infatti ha mandato in onda la pellicola Project-X e non le foto che ritraevano gli scontri con protagonisti i sostenitori di Donald Trump.

I due giornalisti hanno inizialmente commentato ciò che veniva trasmesso, salvo poi avanzare qualche dubbio e interrompersi. Il film era “Project X-Una festa che spacca” ed era stato rilanciato da un profilo satirico col marchio “Live footage”. Una svista che Mentana non ha commentato, ma che il tg satirico liquida con il frame noto di Emilio Fede: “Che figura di m***”. (Continua a leggere dopo la foto)


Tuttavia, il tg di La7 aveva ben specificato che non poteva garantire la veridicità delle immagini perché stavano semplicemente guardando Twitter e tutti gli hashtag relativi in diretta, senza filtri. Lì per lì Mentana ci è cascato, ma poi ha capito che si trattava di una sorta di burla e ha eclissato immediatamente. (Continua a leggere dopo la foto)

E parlando proprio della vicenda di Capitol City, Mentana ha detto: “Come il coltello nel burro”. Anche il direttore del Tg La7 solleva un quesito su quanto accaduto in America il 6 gennaio. Il direttore del Tg La7, dopo lo speciale sull’assalto al governo, si è lasciato andare a una confessione: “C’è un interrogativo, non si capisce come sia stato possibile che i sostenitori repubblicani di Donald Trump siano riusciti a entrare così facilmente in Campidoglio”. (Continua a leggere dopo la foto)

{loadposition intext}
Lo stesso sospetto era stato avanzato anche da Ignazio La Russa. Il senatore di Fratelli d’Italia, in collegamento con L’Aria Che Tira aveva premesso di non essere un complottista, ma per tutti una falla nella sicurezza c’è stata eccome.

Ti potrebbe anche interessare: “Abbiamo tutti il Covid”. Maurizio Battista, Alessandra e la piccola Anna positivi. Mamma e figlia ricoverate in ospedale: “Siamo molto preoccupati”