“Prelevato il suo Dna”. Scomparsa Denise Pipitone, la svolta su Denisa: la notizia arrivata poco fa

Nuovo colpo di scena e possibile svolta nel caso della scomparsa di Denise Pipitone, la bambina sparita nel nulla nel 2004 da Mazara Del Vallo, in Sicilia. La mamma Piera Maggio non ha mai smesso di cercarla nemmeno per un minuto e, dopo l’episodio riconducibile ad una trasmissione russa e ad Olesya Rostova, che si pensava potesse essere la bimba, il caso ha ottenuto nuovamente grande attenzione. Sono ormai settimane che non si fa altro che dare spazio a questa vicenda su giornali e televisioni.

Una donna ha fatto un po’ di tempo fa una segnalazione dalla Calabria, infatti ha individuato in una ragazza originaria di Scalea somiglianze evidenti con Denise. La giovane in questione, la cui età coincide con gli anni che ha oggi la Pipitone, ha però smentito di essere lei. La madre di Denisa, questo il nome della ragazza di origini rumene, ha infatti mostrato alcune foto da piccola. Nonostante questo, lei ha però manifestato la sua totale disponibilità a fare chiarezza fino in fondo per arrivare alla verità.


Uscita fuori anche una lettera anonima, il cui contenuto è stato diffuso da ‘Chi l’ha visto?’. Nella missiva l’anonimo ha dichiarato che sono diciassette anni che sa, non ha mai parlato prima per paura. A quanto si apprende, ha parlato delle fasi successive al sequestro della figlia di Piera Maggio e ha fatto riferimento anche ad alcuni testimoni oculari, dicendosi sicurissimo al cento per cento di quello che ha visto con i suoi occhi. L’anonimo poi ha parlato anche di una macchina con Denise insieme a tre persone.

Nella puntata di giovedì 20 maggio di ‘Pomeriggio Cinque’, Barbara D’Urso ha svelato però in anteprima una notizia importante. Sarebbe infatti stato prelevato il Dna dalla ragazza Denisa di Scalea per compararlo con quello di Denise Pipitone. La 20enne ha dato il suo assenso e la Procura di Marsala non vuole lasciare nulla di intentato. I risultati derivanti da questo esame dovrebbero arrivare nei prossimi giorni e saranno sicuramente comunicati all’avvocato di Piera Maggio.

Denisa aveva dichiarato alcune settimane fa: “Non sono io la bambina scomparsa, mi dispiace per la famiglia. Sarebbe stata una bella notizia se fossi stata io e mi avessero trovato dopo tanto tempo, ma non sono io e basta. Ho avuto una vita abbastanza travagliata ma per fatti miei non perché mi ricollega alla vita dell’altra ragazza scomparsa. Mio padre è morto, mia madre invece no ma con lei non parlo da tanto tempo”.

“Levatevi davanti agli occhi”. L’ospite fuori di sè da Barbara D’Urso. Panico in studio: “Chiamate l’ospedale”