Rita Dalla Chiesa Morte Cognata Tumore Violento

“È stata una cosa violenta”. Rita Dalla Chiesa, dolore e tristezza per la grave perdita che l’ha colpita

Rita Dalla Chiesa è una bravissima conduttrice televisiva, amatissima dagli italiani. Una gravissima perdita l’ha scossa fortemente negli ultimi giorni e adesso ha voluto dire la sua, raccontando quei momenti davvero terribili. Un lutto straziante, che ha colpito non solo lei ma tutta la sua famiglia. Nella puntata del 31 maggio è stata ospite della collega Serena Bortone a ‘Oggi è un altro giorno’ e ha svelato alcuni aneddoti decisamente molto tristi su una morte che nessuno riesce ad accettare.

Alcune settimane fa era stata comunque criticata da Alberto Matano a ‘La Vita in diretta’ da Katia Ricciarelli: “Non sono mica come Rita Dalla…no, come si chiama? Sì, non sono come Rita Dalla Chiesa che dice che va a letto con tutti e poi non è vero. Io se è vero, poi non lo dico”. Andiamo a scoprire insieme invece cosa ha riferito davanti alle telecamere Rai qualche ora fa. Rivelazioni che hanno inevitabilmente reso molto triste non solo la padrona di casa, ma anche i tantissimi telespettatori davanti al piccolo schermo.

Rita Dalla Chiesa Oggi è un altro giorno Racconto Morte Cognata

Alcuni giorni fa Rita Dalla Chiesa ha dovuto fare i conti con il decesso della cognata Emilia Castelli, che era sposata da tantissimo tempo con il fratello Nando Dalla Chiesa. A proposito della relazione tra i due ha commentato: “Si è trattato di una storia d’amore bellissima durata 50 anni, con una persona conosciuta a 14 anni che condivide con te tutta la vita, le tue battaglie e le tue idee. Sbagliano quando dicono che lei stava dietro a lui, non lo era affatto perché era al suo fianco, erano entrambi molto innamorati”.


Rita Dalla Chiesa Ricordo Morte Cognata Oggi è un altro giorno

Parlando poi della morte della cognata, Rita Dalla Chiesa ha svelato a Serena Bortone: “Quando il tumore si era esteso alle ossa è stata una cosa molto violenta e forte, ma lei ha combattuto sempre con un sorriso stupendo con i nipotini. Mi ha fatto riflettere molto questa cosa sulla dignità che ogni essere umano deve avere fino alla fine”. Poi si è anche soffermata su se stessa: “Nando ed Emilia si sono amati come i miei genitori, mentre io ho solamente fatto dei gran casini in amore”.

Rita Dalla Chiesa aveva scritto questo messaggio nel giorno dell’addio alla cognata: “A noi ha lasciato la grande eredità di avere lottato per ogni suo respiro. E lei è arrivata, finalmente, in fondo all’orizzonte che guardava con il suo Prof quella sera di due anni fa. Grazie, Emù, per tutto quello che ci hai regalato. Anche questo dolore”.