“La7 ha deciso”. Non è l’Arena, rivoluzione in vista: la notizia sul programma di Massimo Giletti

Novità in vita per Non è l’Arena, il programma guidato da Massimo Giletti in onda su La7. La notizia starebbe agitando non poco la direzione della rete, pronta ad un cambiamento non di poco conto. Il talk show di Giletti è, da anni ormai, uno degli elementi di punta del canale. Solo una settimana fa era stata teatro di un violento scontro tra l’ex senatore del Movimento Cinque Stelle Gianluigi Paragone e l’infettivologo Matteo Bassetti.


“Ho sentito panzane in studio”, dice Bassetti riferendosi a quanto detto anche da Nunzia Schilirò, vicequestore di Roma sospesa per le sue posizioni No Green pass, e dal leader di Italexit. A questo punto Pierluigi Paragone commenta attaccando Matteo Bassetti sul suo privato: “Lei è un figlio di papà, è vero o no che suo padre lavorava nel suo stesso ospedale a Genova e che l’ha piazzato lì?”. Una bufera che aveva costretto il conduttore di Non è l’Arena a intervenire.

Massimo Giletti

Non è l’Arena resta un programma di punta di La7

In difesa di Matteo Bassetti anche l’altro ospite di Non è l’Arena, il giornalista Luca Telese. “No no, stai cercando un alibi. Matteo Bassetti ti aveva messo in difficoltà sui numeri, che conosce meglio di te, e tu lo hai attaccato con un colpo basso. E se lo attacchi con un colpo basso nel momento in cui è sotto scorta, questo è squadrismo”.


massimo giletti


Le polemiche però non bastano ad alzare lo share. Tanto che La7 pare stia pensando a un ritorno al passato per Non è l’Arena che, da gennaio 2022, potrebbe tornare alla domenica. Un ripensamento ancora da ufficializzare, ma che ai piani alti di La7 starebbe prendendo concretamente forma. Le perplessità per lo spostamento non erano state negate nemmeno da Giletti.

Massimo Giletti


“Capisco che per La7, che aveva trovato nella domenica dei riscontri numerici pazzeschi, rischiare è sempre complicato. Io sono uno che rischia, nella vita ho sempre rischiato. Non ho mai voluto vincer facile. Il primo anno che Floris passò dalla Rai a La7 fece il 4,38%, i primi mesi. Per me, quello è il mio obiettivo. Noi di Non è l’Arena partiamo da zero, in un contesto difficile”. Che le sue parole siano state ascoltate?