“Vi butto fuori a calci in c***”. Mara Venier furiosa: l’audio choc dietro le quinte di Domenica In. Cosa è successo alla ‘zia’

Striscia la notizia lo ha presentato come un fuori onda inedito di Mara Venier: in realtà, lo si poteva capire sin dalle prime parole, si trattava della finta Venier, attraverso il deepfake e l’imitazione di Francesca Manzini. La comica si è collegata con Flavio Insinna, immagini riprese dall’ultima ospitata a Domenica In del conduttore romano. L’occasione per inscenare un dialogo e ritrasmettere gli insulti del volto de L’Eredità ai concorrenti di Affari tuoi.

Così la Manzini nei panni della presentatrice veneta si chiede i motivi della sua mancata esclusione dai programmi della tv pubblica facendo riferimento a protezioni, scherzando o alludendo, al Vaticano, Mattarella e Walter Veltroni. Fin qui tutto sembra muoversi tra la satira e l’ironia fin quando il tg satirico di Antonio Ricci, a sorpresa, ha deciso di trasmettere un audio inedito di Mara Venier infuriata: “… Che qui dentro deve rimanere Mara Venier. Io vi butto fuori a calci in c**o! Perché voi vi dovete vergognare di farmi lavorare così!“. (Continua a leggere dopo la foto)


Quello però era vero e le parole probabilmente erano riferite al gruppo di lavoro della trasmissione domenicale, un filmato non datato e non contestualizzato, non è chiaro dunque il motivo dell’arrabbiatura della signora della domenica. “Ce ne sono altri“, viene assicurato sul finale del servizio dalla voce, questa volta imitata, di Insinna. Di cosa si tratterà e i nuovi audio saranno trasmessi nei prossimi giorni? (Continua a leggere dopo la foto)


Al momento la conduttrice non ha fornito repliche. Il dietro le quinte di Domenica In è dunque tornato al centro della scena, lo scorso febbraio le erano state rivolte accuse piuttosto gravi dagli organizzatori-ispettori di Produzione CPTV ROMA che avevano rilasciato un comunicato contro la conduttrice: “La misura è colma. (Continua a leggere dopo la foto)

{loadposition intext}
L’aggressione verbale – offese personali, insulti irriferibili e minacce – immotivata e demenziale perpetrata nei confronti di un nostro collega nello svolgimento delle sue normali funzioni professionali, durante la trasmissione Domenica In, posta in atto dalla conduttrice del programma, è solo l’ultimo episodio increscioso di una lunga sequenza che impatta negativamente sull’intera categoria degli Ispettori di Produzione“, si accennava nella lettera.

Ti potrebbe anche interessare: “Chiappette glabre…”. Baraonda tra Chef Rubio e Vittorio Sgarbi, se ne sono dette di tutti i colori: “Leccac***”. Cosa è successo