Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
manuel bortuzzo

Manuel Bortuzzo e Lulù Selassié dopo il GF Vip: “La prima cosa che faremo insieme”

Manuel Bortuzzo, il futuro promette bene. L’ex gieffino sembra non aspettare altro che vedere lei, la sua amata Lulù. Una data attesissima per tutti, quella del 14 marzo, quando finalmente anche la sesta edizione del reality show di Alfonso Signorini avrà il nome del vincitore indiscusso. E il campione ha rivelato qualcosa sul momento in cui rivedrà la fidanzata.

Manuel Bortuzzo lo avrebbe rivelato per i lettori del settimanale Oggi. Ecco cosa lo attende quando rivedrà Lulù Selassiè:”Spariamo per un po’ in vacanza, al mare. E al ritorno andremo a vivere insieme, non aspetteremo e cavalcheremo l’onda di questo amore. Si può morire da un minuto all’altro, senza preavviso né motivo, io lo so bene. Non voglio vivere col freno”.

Manuel Bortuzzo GF Vip Lulù Selassiè insieme


Una storia che dalle prime battute non sembrava voler decollare ma che con il trascorrere del tempo si è rivelata più forte che mai. Parole di vero amore, quelle di Manuel, che aggiunge anche qualche dettaglio in più sulla gieffina.

Manuel Bortuzzo GF Vip Lulù Selassiè insieme

“Proprio il fatto che è diversa, unica. Ha un che di divino, nei tratti del viso. Ed è una che con semplicità arriva dritta al cuore. Ho ritrovato un video di noi due, al secondo giorno nella Casa, in cui davanti ai fili dei nostri microfoni che si erano intrecciati io le dicevo: Guarda, si stanno intrecciando i nostri microfoni, come i nostri cuori”.

Manuel Bortuzzo GF Vip Lulù Selassiè insieme
Manuel Bortuzzo GF Vip Lulù Selassiè insieme

E aggiunge: “È stato un colpo di fulmine, anche se ci abbiamo messo un po’ a dirci “ti amo”, volevamo essere sicuri. Ci siamo mostrati l’uno all’altra nella nostra versione peggiore. E accettati”. Un futuro più che roseo: “Provare a partecipare alla Paralimpiade; tornare a camminare. Ogni giorno mi alleno in caserma, in Polizia. Faccio prima la parte a secco poi quella in acqua. Quando arrivo a casa, almeno quattro volte la settimana, fisioterapia. E poi spero che qualcosa di nuovo da provare arriverà…”.