Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di

“Cose che vanno accettate”. Flavio Insinna, l’annuncio rattrista il pubblico: “Farò altro”

Valzer di conduttori in casa Rai. Il palinsesto del nuovo anno si presenta ricco di novità. I cambiamenti interessano tutti i programmi principali dell’azienda di viale Mazzini, a partire dalla fascia preserale.

Come tutti i cambiamenti servirà un periodo di assestamento. Le novità richiedono sempre un po’ di tempo per essere digerite dal pubblico. Il legame che si è creato negli anni tra gli spettatori e alcuni di questi personaggi è molto stretto. Tra i volti noti che non sono più in onda c’è Flavio Insinna. L’attore per anni e con successo è stato al timone dell’Eredità. Ma avrebbe trovato già un’altra occupazione.

Leggi anche: “La Rai ha deciso così”. Bomba televisiva su Pino Insegno e Flavio Insinna: più che una sorpresa


Valzer di conduttori in casa Rai, ma Flavio Insinna riparte dal teatro

I nomi e le indiscrezioni sule conduzioni in casa Rai si rincorrono più veloci della luce, il quadro completo però ancora non è delineato. Molti tasselli del nuovo palinsesto devono ancora andare al loro posto. Il pubblico per il momento non può fare altro che attendere. Ci saranno nuovi ingressi mentre come già noto alcuni conduttori passeranno da un programma all’altro. Una sorte di effetto domino pronto a scattare. Si attende solo il via.

Intanto, Flavio Insinna in un intervista rilasciata al quotidiano La Repubblica ha raccontato la sua nuova vita, lontana dalla televisione. L’attore è tornato in teatro. Ha voltato pagina. Nonostante l’interruzione del rapporto di lavoro con la Rai, ha detto di non portare rancore. E ricorda ancora con affetto gli anni di lavoro all’interno dell’azienda pubblica.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è flavio-insinna-gossip-1.jpg

“Fosse successo a 30 anni, di non condurre più un programma, credo che avrei reagito in un altro modo. Rabbia e paura. Ma ora ho 58 anni, e a 58 anni sei obbligato ad avere il cervello della tua età. Accetti le decisioni. Poi non si può neanche pensare di condurre la stessa trasmissione per tutta la vita. Per la Rai provo solo riconoscenza. Lo dissi anche alla conferenza stampa del film tv La stoccata vincente, la storia del campione di scherma Paolo Pizzo: viviamo in un mondo in cui pensiamo che siamo solo i risultati che otteniamo, e esistono solo i miliardi di visualizzazioni. Non è così. La vita è il rapporto con gli altri, darsi”.

Non solo L’Eredità, Flavio Insinna ha ricordato infine gli altri progetti realizzati con la Rai: “Quasi trent’anni, credo, di percorso insieme: Don Matteo, Ho sposato uno sbirro, Affari tuoi, poi le serate speciali, Telethon, telefilm su telefilm. La Rai mi ha cambiata la vita. Ora è finita con L’eredità?, va bene ma c’è il teatro poi la fiction, ci possono essere altre cose”.


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Romiltec

©Caffeina Media s.r.l. 2024 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004